Ultime notizie:

Liv-ex

    Quell'idea di investire nei grandi vini di qualità

    Ho letto la risposta della consulente Ida Pagnottella al quesito del 52enne che che desiderava avviare un investimento in oro e mi chiedevo se quel consiglio potesse essere esteso anche ad altri beni rifugio quale, per esempio, un investimento nei grandi vini di qualità e/o da collezione (indici

    – a cura della Redazione Plus24

    Powerful wines: gli italiani nella Top100 di Liv-Ex

    Il primo è Gaja, al 26mo posto. Salito di trenta posizioni rispetto al 2017. Seguito da Sassiccaia al 29° posto. Sono gli unici due vini italiani presenti nella classifica dei Top 50 stilata da Liv-Ex, il sito britannico che segue le quotazioni mondiali delle grandi etichette. La lista di quest'anno vede un arretramento dalle prime posizioni dei Bordeaux a favore della Borgogna, degli Champagne e dei vini italiani e americani. Nella seconda lista, quella dal 51° al 100° posto sono otto gli itali...

    – Fernanda Roggero

    Italian lifestyle: Masseto, 7 ettari e bottiglie da 2mila euro

    Come si legge in una nota, Masseto, il pregiato vino Cru italiano fra i più prestigiosi rossi di Bolgheri, si conferma eccellenza enoica del Made in Italy tra le poche in grado di competere con i più grandi marchi mondiali, in particolare il francese Petrus. A dimostrare per l'ennesima volta l'immenso potenziale di questo straordinario merlot italiano è stata la tradizionale Asta Pandolfini, tenutasi lo scorso weekend a Firenze presso la Stazione Leopolda. Una magnum di Masseto 2001 è stata infa...

    – Vincenzo Chierchia

    Rally dei fine wines: crescita ininterrotta da 14 mesi

    Per il quattordicesimo mese consecutivo Liv-ex, l'indice britannico del mercato secondario dei fine wines, ha registrato una crescita. Bisogna andare indietro al 2009 per ritrovare un andamento così positivo. All'epoca il trend in salita fu bruscamente arrestato, oggi ci sono buone probabilità che

    – di Vittoria Alerici

    Vini al top, lo strapotere dei Bordeaux: Masseto e Sassicaia nei "prezzi medi"

    Masseto e Sassicaia si confermano eccellenze del made in Italy nello scontro tra giganti del vino. La rivista specializzata The Drink Business ha pubblicato le etichette Top 100 del 2016 secondo il Liv-ex, l'indice del mercato secondario dei fine wines, che monitora l'andamento degli scambi delle griffe più quotate del mondo del vino, dominati per il 75% dai vini di Bordeaux. Il Merlot toscano si colloca Top ten dei prezzi medi, all'ottavo posto. Per il resto, nella classifica dei prezzi medi s...

    – Emanuele Scarci

    Se la Francia perde colpi nel mercato dei vini da investimento

    La notizia più ghiotta è che per la prima volta - si legge sul sito specializzato inglese Decanter - la piattaforma di commercializzazione di vini pregiati Liv-Ex ha venduto una cassa di vini inglesi. Per la precisione si tratta di Nyetimber's Classic Cuvée 2010: le bollicine inglesi diventano bottiglie da collezione. Il dato più interessante però è il calo della quota rappresentata dai vini Bordeaux nelle transazioni di Liv-Ex: nel 2010 rappresentavano il 95%, ora sono scesi al 75%. Fanno sp...

    – Fernanda Roggero

    Vini da investimento: Baroli e Supertuscan (finalmente) "agganciano" i grandi francesi

    I grafici stanno lì a dimostrarlo. Le grandi etichette italiane - Baroli e Supertuscan - sono a tutti gli effetti degli ottimi asset d'investimento. E hanno rosicchiato posizioni fino a raggiungere il livello dei blasonati cugini francesi. Dal 2007 al 2014 la quota di mercato sul Liv-ex, la più accreditata piattaforma internazionale di trading per il vino di qualità, vede una costante discesa dei Bordeaux e una crescita degli italiani. Fino ad arrivare a una situazione di parità. Allo stesso ...

    – Fernanda Roggero

1-10 di 25 risultati