Aziende

Linux

Sistema operativo libero, ovvero utilizzabile gratuitamente dopo averlo installato, per computer e processori, Linux è costituito dall’integrazione del software chiamato “kernel Linux” (che è distribuito con licenza Gnu General Public License dopo essere stato creato da Linus Torvalds e sviluppato da Richard Stallman) con elementi di programmazione del sistema Gnu e con altre licenze libere. Inizialmente pensato dal programmatore finlandese Linus Torvalds come sistema operante su base Unix, col passare del tempo è stato utilizzato esso stesso come base per la realizzazione dei sistemi operativi open source che vengono normalmente identificati con lo stesso nome. Molto conosciuto nella progettazione della tecnologia server, Linux ha goduto dopo la sua crescita del supporto informatico di importanti società dell’elettronica, tra le quali Ibm, Sun Microsystems, Hewlett-Packard, Red Hat e Novell ed è usato come sistema operativo di base per computer e hardware di ogni tipo (dagli strumenti tecnologici più avanzati come computer desktop e supercomputer, fino ai sistemi embedded come cellulari e palmari, e ai netbook). È nel 1994 che Linus Torvalds ha presentato all’Università di Helsinki la prima versione “stabile” del sistema operativo che è poi diventato uno tra i più utilizzati e scambiati tra il popolo di internet. Non esiste però un’unica versione di Linux ma ci sono diverse “distribuzioni” che sono create da comunità di sviluppatori o società, che hanno scelto, preparato e compilato i programmi da includere. Tutte le distribuzioni condividono l’originario kernel Linux (il nucleo realizzato da Torvalds e sul quale si basa la programmazione delle diverse versioni), mentre si differenziano tra loro per il cosiddetto “parco software”, cioè i programmi preparati e selezionati dagli sviluppatori, per il sistema di gestione del software e per i servizi di assistenza e manutenzione offerti.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Software | Sistema operativo | Linus Torvalds | Novell | Hewlett-Packard | IBM | Red Hat | Sun Microsystems | Richard Stallman |

Ultime notizie su Linux

    Breve storia dell'evoluzione e morte della Jerry and David's Guide to the World Wide Web

    Quando agli inizi del 1995 avevate bisogno di trovare qualcosa nella rete (motore di ricerca) l'unico posto al mondo dove potevate cercare era la Jerry and David's Guide to the World Wide Web, nata nel 1994 e diventata subito dopo una delle leggende del Web, Yahoo. In questi giorni dopo anni di tagli e cambi di proprietà Yahoo ha annunciato che chiuderà anche i gruppi il 15 dicembre di quest'anno. E' la morte annunciata dal 1997, anno in cui arrivò Google.  Ancora nel 1994 se volevate partecipa...

    – Michele Kettmaier

    Ibm, delude il bilancio sotto la pressione della debolezza in Europa

    Il colosso informatico statunitense, impegnato nella difficile transizione alle attività nel cloud dai servizi tecnologici tradizionali, ha risentito di una performance particolarmente deludente in Germania e Gran Bretagna nel terzo trimestre dell'anno

    – di Marco Valsania

    Flavius Florin Harabor: "A 9 anni ho capito che la tecnologia sarebbe diventata la mia casa"

    Come da consuetudine anche quest'anno al Web Marketing Festival ho incontrato Flavius! Tra un talk e l'altro ne ho approfittato per fargli qualche domanda! Sapete, è stato proprio lui a parlarmi di Telegram per la prima volta. Flavius parlami un pò di te... «Sono Flavius Florin Harabor, classe 1988 e da oltre 15 anni mi dedico alla tecnologia e all'informatica.» Quand'è nata la tua passione per l'informatica?  «Mi sono appassionato all'informatica all'età di 9 anni. Ricordo ancora il pic...

    – Gloria Chiocci

    Oracle, il futuro ruota attorno a database e software «autonomi»

    «Per eliminare l'errore umano basta togliere gli uomini dall'equazione». Non mastica le parole Larry Ellison, fondatore e presidente di Oracle che a 75 anni sta guidando l'azienda lanciata 42 anni fa verso un futuro fatto di cloud e intelligenza artificiale. Qualche giorno fa, dal palco del Moscone

    – di Guido Romeo

    Il Cern dice addio a Windows: i software di Microsoft troppo costosi

    Non è per una adesione ideologica all'open source come filosofia di software aperto e collaborativo. Ma per ragioni di costi. Per le sue apparecchiature informatiche il Cern di Ginevra ha abbandonato Microsoft e contestualmente ha deciso di passare all'open source. Il Centro di ricerche europeo,

    – di L.Tre.

    Open standard, open source e royal free. Come funziona Fiware

    Facciamo due conti. Secondo statistiche dell'Economist Business Unit, il software in tutta l' Unione europea contribuisce a 1 miliardo di euro al Pil. Secondo i dati, Regno Unito, Francia e Germania rimangono i maggiori mercati di software nell'Ue, contribuendo per oltre il 60 per cento del PIL

    – di Luca Tremolada

    Sei app per gestire al meglio il tuo tempo (recuperando ore preziose)

    Manager, imprenditori ma non solo: nella vita di tutti i giorni il tempo non basta mai. Esiste però una ricca offerta di app in grado di ottimizzare il proprio tempo, anche quello trascorso su internet, per migliorare il proprio "time management" e "time tracking" ricavando nella propria

    – di Enrico Marro

1-10 di 701 risultati