Le nostre firme

Lina Palmerini

Trust projectCaposervizio
Lina Palmerini

Lina Palmerini è caposervizio e giornalista parlamentare e dal 2012 quirinalista del Sole 24 Ore.

Laurea in Giurisprudenza, tesi in Filosofia del diritto, poi diplomata alla scuola di giornalismo della Luiss di Roma. Dopo tre anni di collaborazione viene assunta, nel 1995, al settimanale Mondo Economico. Dal 1998 passa alla redazione di Economia italiana del Sole 24 Ore a Milano.

È coautrice di due libri sui temi del lavoro: Il lavoro in affitto; Carriere in azienda.

Torna a Roma nel 2001 dove si occupa di welfare e sindacato. Dal 2005 passa alla redazione politica . Dal 2012 diventa quirinalista e dal 2014 scrive la rubrica Politica 2.0. Nel 2019 ha vinto il premio giornalistico intitolato a Carlo Casalegno e il premio Biagio Agnes.

Lingua parlata: inglese

Lingue parlate: Italiano, inglese

Argomenti: politica

Ultimo aggiornamento: 09 febbraio 2022
  • 24 luglio 2024
    Le battaglie di frontiera della Schlein a Bruxelles

    24Plus

    24+ Le battaglie di frontiera della Schlein a Bruxelles

    Una scelta strategica, perché il green deal – dicono fonti Pd a Bruxelles – è la frontiera della prossima legislatura. È successo, infatti, che una delle presidenze di Commissione del Parlamento europeo sia andata al partito di Schlein ed è – appunto – quella dell’Ambiente perché è considerato “Il”

  • 23 luglio 2024
    Italia, abbiamo un problema: la propaganda è prevalente rispetto a governare

    24Plus

    24+ Italia, abbiamo un problema: la propaganda è prevalente rispetto a governare

    La campagna elettorale per le europee è finita ma le liti, le divisioni, in qualche caso anche gli sgambetti, non finiscono. C’è quindi da chiedersi se l’assetto della maggioranza sia quello di una competizione permanente al di là delle scadenze dettate dalle urne e fino a quando possa durare.

  • 12 luglio 2024
    La rotta di Schlein tra Prodi e gli strappi a destra

    24Plus

    24+ La rotta di Schlein tra Prodi e gli strappi a destra

    Non basta un referendum, sembra dire Prodi al Pd guardando alla Francia. In realtà, non dice proprio così ma il senso della sua intervista al Corriere dell’altroieri regala una serie di suggerimenti alla Schlein e, innanzitutto, che non serve replicare un modello “barriera” contro la destra. Che è,

  • 11 luglio 2024
    Su Kiev, la rissa che fa somigliare la destra alla sinistra

    24Plus

    24+ Su Kiev, la rissa che fa somigliare la destra alla sinistra

    Nei fatti non ci sono rotture ma pure le parole procurano danni. E quelli che sta facendo Salvini con le sue dichiarazioni quotidiane, rovinano la narrazione che la destra fa di se stessa. Ancora ieri il leader ha schierato la Lega contro le scelte europee e della Nato sull’Ucraina e ancora una

  • 09 luglio 2024
    Ue, il nuovo scenario di Meloni dopo il voto in Francia

    24Plus

    24+ Ue, il nuovo scenario di Meloni dopo il voto in Francia

    L’aveva annunciato e ieri c’è stata la conferma: Salvini aderisce al gruppo dei Patrioti di Orban, che diventa il terzo in Europa e avrà come presidente il francese Bardella. All’indomani della disfatta elettorale è arrivata, quindi, l’adesione del Front National di Marine Le Pen che prova anche da

  • 29 giugno 2024
    I rischi-regime, dallo slogan Pd all’affondo della premier

    24Plus

    24+ I rischi-regime, dallo slogan Pd all’affondo della premier

    Fino a un po’ di tempo fa era l’argomento in mano alla sinistra. Ed era usato in occasioni varie, spesso a casaccio: dall’eccesso di decreti legge ai toni della premier, alle prese di posizione sui diritti e, ovviamente, nei casi di video o foto di riunioni celebrative del fascismo. Da ieri, però,

  • 28 giugno 2024
    Non solo Ue, a Roma sale la temperatura interna

    24Plus

    24+ Non solo Ue, a Roma sale la temperatura interna

    Giornata difficile quella di ieri 27 giugno. Non solo perché la premier era a Bruxelles nella complessa trattativa sui vertici Ue da cui si era vista messa ai margini, ma perché anche Roma non le offre sponde.

  • 27 giugno 2024
    Letture romane delle parole di Marina Berlusconi

    24Plus

    24+ Letture romane delle parole di Marina Berlusconi

    A contare le reazioni, si può dire che l’operazione sia riuscita. Marina Berlusconi, in un’intervista al Corriere, ha voluto lanciare la casa editrice intitolata a suo padre e le sono bastati alcuni passaggi – chiari e ben assestati – su diritti, libertà e sovranismo per creare curiosità e

  • 20 giugno 2024
    Giorgetti, la fine della stagione «LSD» e il ritorno dell’austerity

    24Plus

    24+ Giorgetti, la fine della stagione «LSD» e il ritorno dell’austerity

    Ma allora sarà il Governo Meloni a chiudere la stagione dei populismi che volevano sfidare i mercati e l’Europa, abbattere i vincoli in nome dei bisogni del popolo – appunto - senza calcolare costi e benefici? Sembra di si, almeno ad ascoltare il discorso di mercoledì di Giorgetti alla Camera, alla

  • 18 giugno 2024
    Meloni tra la piazza di Roma e i negoziati Ue

    24Plus

    24+ Meloni tra la piazza di Roma e i negoziati Ue

    Per il momento sono due binari paralleli. Un conto è la scena di Bruxelles dove Meloni scommette di influenzare le scelte sulla presidenza della Commissione e sulle posizioni italiane; altro conto è, invece, la piazza di Roma – e pure le aule parlamentari – dove l’opposizione va all’attacco delle

  • 12 giugno 2024
    Non di solo leader: la forza del Pd con gli amministratori locali

    24Plus

    24+ Non di solo leader: la forza del Pd con gli amministratori locali

    C’è il recordman di preferenze, l’ex sindaco di Bari Decaro, il Governatore Bonaccini, i sindaci Nardella e Ricci. Li chiamano cacicchi, chiaramente in senso dispregiativo, ma in realtà li invidiano alla Schlein. Sono campioni di consensi quasi come il generale Vannacci ma senza dover spingere sul

  • 11 giugno 2024
    Nord- Sud, i diversi pesi di Meloni e i dubbi sull’autonomia

    24Plus

    24+ Nord- Sud, i diversi pesi di Meloni e i dubbi sull’autonomia

    Premierato si, autonomia differenziata forse. Ecco, guardando il voto dalla prospettiva dell’agenda di Governo, è un’ipotesi sul tavolo sia per effetto dei risultati dei partiti che della ripartizione territoriale.

  • 10 giugno 2024
    Meloni e Schlein, due sfide e due vittorie parallele

    24Plus

    24+ Meloni e Schlein, due sfide e due vittorie parallele

    Con un’Europa destabilizzata dall’avanzata della destra, con la Francia che torna al voto dopo la sconfitta di Macron e il successo di Le Pen, con Scholz in crisi piegato dal risultato di Afd, l’Italia invece tiene l’equilibrio di Governo. Brucia l’astensionismo ma l’esito elettorale è ancora una

    Meloni e Schlein, le due sfide e vittorie parallele

    24Plus

    24+ Meloni e Schlein, le due sfide e vittorie parallele

    Con un’Europa destabilizzata dall’avanzata della destra, con la Francia che torna al voto dopo la sconfitta di Macron e il successo di Le Pen, con Scholz in crisi piegato dal risultato di Afd, l’Italia invece tiene l’equilibrio di Governo. Brucia l’astensionismo ma l’esito elettorale è ancora una

  • 07 giugno 2024
    Il taglio Bce alla vigilia del voto e senza slogan no-euro

    24Plus

    24+ Il taglio Bce alla vigilia del voto e senza slogan no-euro

    Non si vorrebbe parlare di politica monetaria a orologeria, come si fa con le vicende giudiziarie di casa nostra, ma la scelta della Bce di tagliare i tassi a due giorni dal voto europeo - e dopo 5 anni dall’ultima riduzione - dà questa suggestione.

  • 06 giugno 2024
    Nomi, Governo e agenda Ue al test dell’affluenza

    24Plus

    24+ Nomi, Governo e agenda Ue al test dell’affluenza

    La grande domanda sulle europee, per chi non è solo tifoso di parte, è quale sarà la partecipazione al voto. In effetti, quasi tutti i sondaggisti hanno lanciato un allarme preoccupato sul probabile alto livello di astensionismo. Così, si è andati a vedere le elezioni precedenti ma si deve andare

  • 05 giugno 2024
    Europee, costi e benefici per il Governo di una sfida tutta a destra

    24Plus

    24+ Europee, costi e benefici per il Governo di una sfida tutta a destra

    La prima domanda è se, chiuse le urne, tutto tornerà come prima nella maggioranza. Non che mancassero le divisioni, ma in questo rush finale in prossimità delle europee, sono diventate di un certo peso. Martedì 4 giugno, per esempio, Salvini è tornato a fare propaganda contro Tajani e il suo

  • 04 giugno 2024
    Le urne creano il caso-Colle, ma le tensioni continueranno

    24Plus

    24+ Le urne creano il caso-Colle, ma le tensioni continueranno

    Non avrebbe risposto comunque ma a maggior ragione ora, in tempo di campagna elettorale, dal Quirinale non c’è alcuna intenzione di replicare o precisare. E non si avverte nemmeno preoccupazione, tutt’altro. Di celebrazioni del 2 giugno ce ne sono state e ce ne saranno, quindi, si continua a

  • 31 maggio 2024
    Guerra in Ucraina, le risposte in sospeso di Giorgia Meloni su Nato e Kiev

    24Plus

    24+ Guerra in Ucraina, le risposte in sospeso di Giorgia Meloni su Nato e Kiev

    Le elezioni europee spingono in avanti il dilemma della guerra in Ucraina e, in particolare, l’uso delle armi dei Paesi Nato anche per colpire obiettivi in territorio russo.