Ultime notizie:

Liguori Editore

    2019: continua la partita a scacchi con la vita

    Come era facile prevedere, dopo l'anno 2018 è arrivato l'anno 2019 (smile). Una previsione meno facile, invece, è capire quando arriverà il momento di scrivere il primo post dell'anno nuovo su questo NòvaBlog. Come avete capito, tale momento è arrivato. Nell'immagine qui sopra, Dylan Dog e il suo creatore, Tiziano Sclavi (classe 1953), giocano a scacchi, con il mare sullo sfondo. Per chi avesse bisogno di spiegazioni: Dylan Dog è il celebre personaggio a fumetti creato nel 1986 dallo scritto...

    – Gabriele Caramellino

    Posillipo da narrare

    Lei è una figlia di papà, ma di lusso, ed è pure la più vezzeggiata di casa essendo la minore di quattro sorelle. Silvia è l'ultimogenita del filosofo

    – Camilla Tagliabue

    Bibliografia di questi anni, tra passato, presente e futuro

      I libri parlano tra loro, afferma Umberto Eco (1932), scrittore e filosofo di fama internazionale. Già, ogni libro contiene una serie di rimandi, idee, citazioni che costituiscono un reticolo di associazioni per il lettore. Oggi, viviamo l'epoca della lettura veloce e multimediale sugli strumenti digitali. Ma la lettura lenta su carta è ancora ben presente nell'esperienza di vita. I libri si leggono per piacere o per dovere. A volte, le due modalità si sovrappongono. Di seguito, propongo una ...

    – Gabriele Caramellino

    «La teoria errata che mi guarì»

    Il racconto di Boncinelli, biologo molecolare e a lungo psicoterapeuta, su come è riuscito a curarsi dalle crisi di panico che lo immobilizzavano

    – Gilberto Corbellini

    Avventure nei media sociali

    Fare ricerca sui social media, utilizzandoli. E' stato il filo rosso che ha caratterizzato il Social Media Lab svolto all'Università IULM di Milano dal 2009 al 2011. Si è trattato di una esperienza atipica nel panorama accademico italiano: il corso è stato co-finanziato dalla Fondazione Cariplo e le lezioni si sono tenute in parallelo all'attività didattica istituzionale. A frequentare il corso, quattordici studenti selezionati fra gli iscritti ai corsi di laurea magistrale dell'Università IUL...

    – Gabriele Caramellino

    la ricerca: un quarto del Pil siciliano deriva dal giro d'affari della mafia

    Entro il 2015 Cosa nostra avrà un giro d'affari che vale almeno 41,583 miliardi di euro equivalenti a metà del Prodotto interno della Sicilia. E' una delle ipotesi contenuta in un saggio di Mario Centorrino, docente di Economia politica alla Facoltà di Scienze politiche di Messina e di Elio Montanari e Ferdinando Ofria, due ricercatori dell'ateneo peloritano. Il saggio è uno dei capitoli di un volume da poche settimane dato alle stampe da Liguori editore (Sicilia 2015, Obiettivo sviluppo: un tra...

    – Nino Amadore

    La ricerca: un quarto del Pil siciliano deriva dal giro d'affari della mafia

    Entro il 2015 Cosa nostra avrà un giro d'affari che vale almeno 41,583 miliardi di euro equivalenti a metà del Prodotto interno della Sicilia. E' una delle ipotesi contenuta in un saggio di Mario Centorrino, docente di Economia politica alla Facoltà di Scienze politiche di Messina e di Elio Montanari e Ferdinando Ofria, due ricercatori dell'ateneo peloritano. Il saggio è uno dei capitoli di un volume da poche settimane dato alle stampe da Liguori editore (Sicilia 2015, Obiettivo sviluppo: un tra...

    – Nino Amadore