Ultime notizie:

Libere professioni

    Nava si è dimesso dalla Consob. Ma quante sono e cosa fanno le authority?

    L'autore di questo post è Corrado Griffa, manager bancario ed industriale (CFO, CEO), consulente aziendale in Italia e all'estero, giornalista pubblicista - Il mondo è complesso, e per renderlo un poco più complesso che cosa c'è di meglio che farlo controllare da una, anzi: tante e crescenti, "authority"? Che cosa sono, che cosa fanno (e/o non fanno), quanto costano e quante sono? E soprattutto, si coordinano fra loro nell'encomiabile compito di controllare come funzionano concorrenza, rispett...

    – Econopoly

    Affitto, software e utenze: più fondi ai professionisti

    La formula è in gran parte quella dei contributi a fondo perduto: risorse spendibili senza doverle, un giorno, restituire. Ma attenzione: a fronte di risorse "a senso unico" viene chiesto quasi sempre un investimento minimo iniziale. I fondi messi in pista dalle Regioni - in gran parte fondi

    – di Flavia Landolfi e Donata Marrazzo

    Tasse, albi e Casse: quanto è salato il conto per aprire uno studio

    La start up dell'avvocato? Meglio a Milano. Il primo studio per il commercialista? Preferire Palermo. Il debutto in camice bianco? A Roma costa di più che nel capoluogo lombardo. Il ticket per muovere i primi passi nelle libere professioni non è uguale in tutta Italia. A far variare le prime spese

    – di Valeria Uva

    Il debutto del professionista: tutti i costi voce per voce

    Il "ticket" per muovere i primi passi nella libere professioni non è uguale in tutta Italia. A far variare le prime spese del neo-professionista è già l'università in cui si sceglie di studiare. E non solo per le tasse universitarie: anche una volta terminati gli studi, l'ateneo di laurea

    Mafie ed economia: perché se ne parla poco in campagna elettorale?

    In un recente video su Econotube abbiamo provato ad interrogarci sul perché il tema della lotta alle mafie sia quasi assente dal dibattito elettorale, nonostante interessi molto - tra le altre cose - il corretto funzionamento di un'economia di mercato. L'impressione generale che traspare è abbastanza eloquente, nonostante qualche differenza. Passando in rassegna i programmi delle forze politiche più accreditate (per chi volesse verificare e approfondire, sono tutti disponibili sul sito del Mini...

    – Francesco Bruno

    Italia senza Ema, Gentiloni: «Grazie Milano». La Lega attacca l'Europa

    Per un soffio, Milano non sarà la nuova città del farmaco europea. L'Ema, l'Agenzia Ue per i farmaci, arriva ad un passo dal prendere casa in Lombardia, ma la sorte decide diversamente. Impeccabile e istituzionale, con un fondo di delusione, il tweet pubblicato a caldo dal presidente del Consiglio

    – di Vittorio Nuti

    Numeri in crescita: professioni più forti della crisi

    Nonostante la crisi, in Italia il numero dei liberi professionisti, iscritti o meno in Albi, è continuato a crescere, tanto che nel nostro Paese la densità è tra le più alte d'Europa, oltre 17 professionisti ogni mille abitanti. Nel complesso, i lavoratori della conoscenza hanno superato 1,4

    – di Maria Carla De Cesari

    Rottamazione per tutte le multe

    Il decreto fiscale riapre la rottamazione di multe e tributi locali ad ampio raggio, e permette di aderire anche agli enti locali che non avevano permesso la prima "definizione agevolata". L'equo compenso si allarga a tutti i professionisti. Stop alle bollette a 28 giorni di cellulari e pay tv.

    – di Marco Mobili e Marco Rogari

    Professionisti, reddito in crescita. E le donne sono un terzo

    Sono quasi 1,4 milioni (solo un terzo donne) i liberi professionisti a fine 2016, cioè «oltre il 5% delle forze lavoro in Italia e il 25% del complesso del lavoro indipendente». E il loro reddito, contrariamente alle sensazioni diffuse «risulta in tendenziale crescita negli ultimi anni»: circa

    – di Saverio Fossati

1-10 di 196 risultati