Persone

Leonardo Del Vecchio

Leonardo Del Vecchio è un imprenditore italiano, fondatore di Luxottica. È considerato uno degli uomini più ricchi d'Italia e del mondo. Leonardo del Vecchio è nato a Milano, ma è bellunese di adozione, avendo scelto di spostarsi ad Agordo, in provincia di Belluno, per fondare la sua azienda. Luxottica s.a.s. inizialmente produceva semilavorati per altri produttori che poi assemblavano gli occhiali finiti. Nel 1967 Del Vecchio decide di non limitarsi più alla produzione di parti per conto terzi ma di produrre gli occhiali completi, con il marchio Luxottica. La scelta è indovinata e le attività vanno molto bene, tanto che nel 1971 decide di dedicarsi unicamente alla produzione di occhiali finiti. Sempre nel 1971 Luxottica si presenta alla fiera di settore MIDO di Milano, ottenendo un grande successo.

Luxottica è oggi una delle più grandi aziende al mondo per gli occhiali di lusso e da sole, e produce montature per marchi quali Ray-Ban, Vogue, Prada e Chanel. Dal 1990 Luxottica è quotata in borsa a New York, e dal 2003 a Milano, dove è entrata a far parte dei titoli a maggior capitalizzazione. Leonardo Del Vecchio ha ottenuto una laurea ad honorem in MBA dalla MIB School of management di Trieste e una laurea ad honorem in ingegneria dei materiali dal Politecnico di Milano. Riguardo alla sua filosofia che lo ha portato al successo ha dichiarato: “se si produce al meglio, compatibilmente con i mezzi e le risorse che si hanno a disposizione, allora è praticamente impossibile che il cliente non lo riconosca e che preferisca i concorrenti”.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Formazione | Leonardo Del Vecchio | Luxottica | Occhiali | Società in accomandita semplice | Italia | Vogue | MIB School | Borsa Valori | Chanel |

Ultime notizie su Leonardo Del Vecchio

    Mediobanca, Bolloré con Nagel: «Soddisfatti della sua gestione»

    Il socio bretone di Mediobanca (la sua quota sfiora l'8%) prende le distanze da Leonardo Del Vecchio e si schiera in modo chiaro e inequivocabile a sostegno del ceo e della sua équipe Vincent Bolloré, socio forte di Mediobanca con una quota che sfiora l'8%, prende le distanze da Leonardo Del Vecchio e si schiera in modo chiaro e inequivocabile a sostegno del ceo di Piazzetta Cuccia, Alberto Nagel. Di fronte alle voci, sempre più ricorrenti, di contatti in corso tra Del Vecchio,...

    – di Marigia Mangano

    Le Borse puntano sui negoziati Usa-Cina, a Piazza Affari svetta Tim

    I listini avanzano in attesa del nuovo ciclo di trattative commerciali tra Washington e Pechino, previsto domani a Washington. A Piazza Affari (+0,6%) occhi puntati sulle banche e sul gruppo tlc per possibili operazioni straordinarie. Realizzi sulle utility

    – di Eleonora Micheli e Cheo Condina

    Luxottica: fino a 3mila euro in più e obiettivi sull'ambiente

    L'intesa, siglata a giugno, dal gruppo Luxottica con i sindacati - oltre a stabilizzare 1.150 giovani lavoratori flessibili ha confermato il massiccio sistema di welfare del gruppo dove lavorano oltre 11mila persone e ha definito un premio di risultato massimo di 3.000 euro, con un forte legame a

    Borse nervose, ma Milano tiene con Banco Bpm e Mediobanca

    Gli indici sono andati sulle montagne russe nel pomeriggio, dopo la diffusione del dato americano Ism sui servizi, piombato ai minimi da tre anni. Francoforte è rimasta chiusa per festività, Londra è andata giù per dai timori su una Brexit senza accordo

    – di Eleonora Micheli

    Covivio stringe sull'acquisto degli hotel di lusso ex Boscolo

    La delicata trattativa per la vendita del portafoglio ex Boscolo, che ha cambiato nome in Dedica Anthology da quando è passato nelle mani del colosso americano Varde partners, si potrebbe avviare, secondo le indiscrezioni di mercato, verso la fase finale

    – di Paola Dezza

    Borse, Europa chiude positiva, Piazza Affari cauta in attesa del Def

    Sale l'attesa per i prossimin incontri sul commercio fra Usa e Cina che si terranno a Washington il prossimo 10 e 11 ottobre. Milano ha guadagnato lo 0,3%, mostrando cautela in vista del Def che lunedi' sara' sul tavolo del Consiglio dei ministri. Intanto sono andate bene le aste dei Btp con il rendimento dei decennali su nuovi minimi. Spread in area 141 punti

    – di Eleonora Micheli

1-10 di 477 risultati