Ultime notizie:

Leo Castelli

    La Roy Lichtenstein Foundation chiude e dona 400 opere al Whitney e allo Smithsonian

    LaRoy Lichtenstein Foundation che ha sino ad oggi ha tutelato e promosso l'eredità dell'artista statunitense capofila della Pop Art, ha annunciato la decisione chiudere i battenti e di donare circa 400 opere del maestro al Whitney Museum e al Smithsonian Archive of American Art. Si tratta di una

    – di Gabriele Biglia

    Da Sotheby's nuovo record per Dorazio, Fontana guida l'incanto

    L'asta primaverile di Arte Moderna e Contemporanea diSotheby's che si è tenuta a Palazzo Serbelloni a Milano il 18 aprile ha totalizzato solo nella prima giornata di vendite ben 12.667.875 euro. Gli esperti di dipartimento ipotizzavano un realizzo compreso tra i 9.390.000 - 13.100.000 euro per

    – di Gabriele Biglia

    Belle pennellate sporche

    Una notte del 1954, un Jasper Johns ventiquattrenne sognò di dipingere la bandiera americana. La mattina dopo, comprò i materiali che gli servivano per farlo. Le stelle all'epoca erano 48, e Johns non sapeva che avrebbe continuato a dipingere quella bandiera così a lungo da vedere il numero degli

    – di Pia Capelli

    Gruppo di San Lorenzo, la consacrazione definitiva deve ancora arrivare

    A Roma, verso la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80, sei artisti molto diversi tra loro, Bruno Ceccobelli, Gianni Dessì, Giuseppe Gallo, Nunzio, Piero Pizzi Cannella e Marco Tirelli, individuarono nell' edificio di ex semoleria-pastificio ormai dismessa, La Cerere, fondata nel 1905, il

    – di Gabriele Biglia

    Ex Pastificio Cerere, un sodalizio che non diventò mai un gruppo

    Roma, fine anni '70, primi anni '80. Bruno Ceccobelli, Gianni Dessì, Giuseppe Gallo, Nunzio, Piero Pizzi Cannella e Marco Tirelli, sei artisti molto diversi tra di loro, tutti nati negli anni '50, lasciano il centro di Roma e stabiliscono i loro studi nell'ex-pastificio La Cerere nel quartiere

    – di Maria Adelaide Marchesoni

    New York, Tefaf Spring attrae il collezionismo Usa

    A New York sboccia la primavera dell'arte con il debutto di TEFAF Spring. Mentre i collezionisti di tutto il mondo attendono gli incanti di primavera di Impressionist & Modern Art e Post-War & Contemporary nelle sedi newyorchesi delle major auction houses comeChristie's,Sotheby's e Phillips ,

    – di Gabriele Biglia

    Steve Cohen riporta in asta "La Hara" di Basquiat per 28 milioni di dollari

    Associare il nome Steve Cohen a quello di Jean-Michel Basquiat è una operazione di co-branding formidabile. Il prossimo 17 maggio Christie'swww.christies.com offrirà un importante dipinto di Jean-Michel Basquiat (1960-1988) intitolato "La Hara" con una stima di 22 - 28 milioni di dollari,

    – di Gabriele Biglia

    A Palazzo Reale Keith Haring, quella linea continua che ha unito le culture di strada

    E' uno degli artisti simbolo della street-culture newyorkese degli anni '80 che, grazie ai suoi disegni tracciati con un'unica linea continua, è entrato nei musei e nelle gallerie fino a conquistare l'immaginario collettivo. I suoi personaggi, come il "neonato raggiante" o il "cane che danza", sono

    – di Silvia Anna Barrilà e Marilena Pirrelli

    Sul collezionismo di videoarte tra passato, presente e futuro

    "Ho un amico che ha un amico che una volta ha comprato un video". Con quest'affermazione scherzosa i direttori della fiera dedicata alla videoarte Loop di Barcellona (25-27 maggio, festival dal 18 maggio) Emilio Álvarez e Carlos Duran hanno intitolato il libro da loro pubblicato sul collezionismo

    – di Silvia Anna Barrilà

1-10 di 59 risultati