Ultime notizie:

Leo Castelli

    CONTRO (comics mag by Origa. 10 nn. 1973/1977)

    Contro è una rivista di fumetti intellettuali con articoli di critica e interviste agli autori, creata e realizzata da Graziano Origa nel 1973 e che uscirà fino al 1977 pubblicando 10 numeri. 300 copie di tiratura. Praticamente storie e pagine inedite. CONTRO n. 1, luglio 1973 (primo e unico stampato con Ettore Nuzzi collezionista che iniziò l'attività nel 1962 rilevando le attività della Cedip di Bari mettendo in edicola dal 1965 figurine calcistiche e testate per l'nfanzia dal 1971...

    – Graziano Origa

    Stesi sul lettino del presente

    La mostra «Untitled, 2020» alla Punta della Dogana indaga la vita che fugge, il corpo che invecchia e l'amore che passa. Ma anche la voglia di continuare a meravigliarsi

    – di Angela Vettese

    IL RITORNO DI HORROR (mezzo secolo dopo)

    https://www.youtube.com/watch?time_continue=42&v=ZrBkBoz0_Hw&feature=emb_title . Troppe cose in questo post pinzimonio? Forse. A cominciare dal video Each Man Kills the Thing He Loves con Jeanne Moreau, che cela una verità inconfutabile (direi), forse ripresa da una riflessione di Oscar Wilde. La leggo in un commento a questo video: l'amore sfugge al controllo degli esseri umani e li porta a rovinare o devastare le proprie "storie". Ognuno (uomo o donna è un dettaglio insignificante) uccide ci...

    – Luca Boschi

    Essere Fausto Bertinotti

    Gli rinfacciano cachemire, vitalizio e Warhol alle pareti, lui ribalta il discorso come faceva coi governi Prodi: «Il movimento operaio è morto», il mondo no. Tanto vale buttarla in mondanità

    – di Francesco Prisco

    Padova, nasce il "Catalogo delle perdite e dei ritrovamenti in tempi di Covid-19"

    Ci sono le voci di medici, psicologi, politologi, geografi, astronomi, antropologi, scrittori, rabbini, monaci cattolici e tibetani, rianimatori, drammaturghi, attori, immunologi, giornalisti, neuropsicologi, filosofi, oncologi, teologi, sociologi, critici cinematografici e critici d'arte. Diversi punti di vista da cui lo sguardo umano parte, per affrontare lo stesso problema, e offrire opportunità inattese di ispirazione per trovare soluzioni al dopo pandemia Se una metafora può essere scelta...

    – Barbara Ganz

    I resti vitali di Arianna Carossa

    NEW YORK - Da nove anni Arianna Carossa vive a Brooklyn, che di New York è diventato il centro più vitale per l'arte contemporanea e la scena musicale. «Un posto dove puoi stare in relazione con le cose più interessanti che stanno accadendo. Pieno di stimoli per far crescere il tuo lavoro e la tua

    – di Riccardo Barlaam

1-10 di 85 risultati