Ultime notizie:

Lending Club

    Facebook, Amazon e Google studiano da banche

    Il numero uno di JP Morgan Jamie Dimon l'aveva scritto ai suoi azionisti già nel 2015: "Silicon Valley is coming", riferendosi soprattutto al proliferare delle "fintech", start up tecnologiche focalizzate sui servizi finanziari. Ora però a scaldare i motori sono i pesi massimi. Colossi come Amazon,

    – di Mauro Del Corno

    Per il prestito fra privati in Italia si investe meno di una tazzina di caffè

    52 centesimi. Ecco quanto investe mediamente un italiano nella cosiddetta "alternative finance", intesa come comprensiva del peer to peer lending (il prestito tra privati), del crowdfunding e di altre attività similari. Innovazioni? Può darsi, ma la realtà dei fatti è ben diversa. Quando nel 1885 la Statua della Libertà, arrivò a New York come regalo diplomatico della Francia in occasione del primo centenario dell'indipendenza americana, sembrava quasi perfetta. Quasi. C'era solo un problema,...

    – Antonio Simeone

    Le startup europee del P2p lending hanno mosso 243 milioni di euro in quattro mesi

    Nomi quali Lending Club e OnDeck, entrambe divenute "public company" circa due anni fa dopo aver rastrellato, rispettivamente, poco meno di 400 milioni e poco meno di 540 milioni di dollari in una dozzina di round di finanziamento, costituiscono per il momento un traguardo irraggiungibile per le

    – di Gianni Rusconi

    Ghizzoni: UniCredit sarà una banca 4.0. Sul digitale sfida a tutto campo

    La sfida è a tutto campo perché «chi non innova muore. E Unicredit vuol essere non solo la banca del manifatturiero europeo ma anche una banca 4.0». Con queste parole Federico Ghizzoni ha chiuso a Roma il Forum dei territori 2016 del Centro Italia dedicato al tema «Digitalizzare per crescere,

    – di Laura Di Pillo

    Fintech, occhi puntati sulle 400 startup italiane

    Un nuovo modo di concepire il business finanziario. Basta guardare ai dati relativi agli investimenti registrati nel 2014 - secondo Accenture circa 12 miliardi di dollari su scala globale, una cifra tripla rispetto all'anno precedente - per capire che il fenomeno "financial technology" è molto più

    – Gianni Rusconi

    Se Apple fa concorrenza alle banche

    Apple adesso mette paura anche alle banche. Il leader hi-tech americano, dopo aver spesso spiazzato la concorrenza nel proprio settore, ora mette alle corde un

    – Marco Valsania

    «Auto, consolidamento inevitabile»

    Exor scommette su Fiat Chrysler e si prepara a semplificare ancora la gamma di investimenti, con la cessione prevista di Sequana e quella possibile di Cushman & Wakefield. Lo scrive John Elkann, presidente di Fca e della holding Exor, nella lettera annuale ai soci di Exor in vista dell'assemblea di

    – Andrea Malan

    Il prestito è sempre più social

    "Avevo bisogno di un prestito per eseguire alcune riparazioni della mia casa in Scozia - racconta Louise di Bristol su Zopa.com -, ho chiesto un finanziamento in banca ma nonostante i miei vent'anni di storia creditizia non mi è stato concesso, così ho cercato in rete e ho trovato Zopa". Con 2.000 sterline raccolte sulla piattaforma, Louise aggiusta il tetto, le finestre e le serrature della porta della sua abitazione. Matt, invece, ha 25 anni, e vive a Suffolk, sempre in Gran Bretagna. Neolaure...

    – Marta Mainieri

    La banca non c'è più, ma noi ci ritroveremo

    La banca non è più un luogo dove devi andare, ma qualcosa che puoi usare, con il tuo smartphone, 24 su 24. E' questo il tema centrale del panel "La banca non c'è più?"* nel quale grazie agli interventi dei relatori:- Giordano Martinelli (vice presidente di AcomeA)- Michele Novelli (membro del board di Prestiamoci.it)- Raffaele Zenti (co-fondatore di Advise only) abbiamo imparato in che modo i comportamenti dei risparmiatori e degli investitori stanno cambiando grazie alle nuove tecnologie (mobile...

    – Massimo Chiriatti

1-10 di 13 risultati