Ultime notizie:

Laurence Sterne

    Hip hop postmoderno

    Potrà sembrare incredibile, visto che sono nero, ma non ho mai rubato niente». Comincia così, con la prima di una lunga serie di battute, il quarto romanzo di Paul Beatty, forse uno degli scrittori più grandiosamente comici degli Stati Uniti. Già apparso con Tuff e la sua banda da Mondadori e con

    – Marco Rossari

    Incipit

    Lunar Park è il miglior libro di Bret Easton Ellis. Forse non il più importante, ma certo il più libero e disinvolto: soprattutto da un punto di vista tecnico.

    – di Alessandro Piperno

    breviario

    #La melagrana

    Il disorientamento contemporaneo - Alice annotata 13

    "Which way, which way?",  domanda e si domanda incessantemente Alice persa nei meandri di Wonderland. Alice può essere assunta come l'icona del disorientamento contemporaneo, addirittura di un dubbio ontologico radicale, spettro  che ha minato  le fondamenta stesse della modernità fin dal suo sorgere. Marc Fumaroli ha descritto questa rottura come una "battaglia", cominciata all'inizio del Seicento con la messa in discussione del potere ermeneutico della metafora, fra scienza e letteratura, fra...

    – Marco Minghetti

    Storia della letteratura elettronica, by Paola Carbone. 2. L'ipertesto, un patchwork di spazi concettuali

    Diciamocelo, l'ipertesto è roba vecchia! Vecchio perché se ne parla dal lontano 1945 e perché ormai è stato superato da altri modelli cognitivi. Tuttavia lo sentiamo ovunque e difficilmente possiamo evitarlo, basta entrare in rete. E' superfluo ricordare che fu Vannevar Bush a parlare nel 1945 di una tecnologia 'meccanica' per costruire un sistema di scrittura  - il memex - in cui le informazioni avrebbero dovuto essere organizzate in maniera associativa. John Locke, Laurence Sterne, James Joyce...

    – Marco Minghetti

    Anatomia dell'inferno di Guantanamo

    Se si passa rapidamente in rassegna l'ormai lunga filmografia di Michael Winterbottom, il dato che emerge più chiaramente è quello relativo ad un eclettismo e a

    – di Federica Giovannelli