Le nostre Firme

Lara Ricci

vicecaposervizio responsabile delle pagine di letteratura e poesia |  @lararicci |  LinkedIn |  lara.ricci@ilsole24ore.com |

Lara Ricci, italocanadese, è responsabile delle pagine di letteratura e poesia di «Domenica», l’inserto culturale del Sole 24 Ore, dove lavora dal 2007.

Si è occupata principalmente di letteratura e poesia - con particolare attenzione agli autori africani e della diaspora o provenienti dai popoli indigeni (dai Sami ai San) - ma anche di molti altri argomenti tra cui neuroscienze, genetica, fisica, antropologia, ambiente, diritti umani.

Ha scritto molti reportage: da Thimphu alle Haida Gwaii, dalle Svalbard a Città del Capo. Nei sette anni precedenti ha curato le pagine di scienza dell'inserto di tecnologia del “Sole 24 Ore”, dove è stata assunta dopo alcune esperienze lavorative alla Rai e alla CNN di Atlanta.

È laureata con lode in Scienze ambientali a Milano e in contemporanea ha frequentato l'Istituto per la formazione al giornalismo Carlo De Martino.

Ha pubblicato un saggio di divulgazione scientifica (”Droghe e Dipendenze”, 2005) e collaborato ad altri volumi, tra cui il” Libro dell'anno dell'Enciclopedia Treccani”.

Periodicamente tiene lezioni di giornalismo culturale all'università di Losanna.

Ha vinto il Premio Voltolino per la divulgazione scientifica nel 2004 – la giuria era composta da Renato Dulbecco, Carlo Rubbia, Silvio Garattini e Paola De Paoli – e altri riconoscimenti giornalistici – quali il Laigueglia e il Piazzano – o letterari, come il Premio nazionale di poesia 'Maria Cumani Quasimodo'. A sua volta ha fatto parte della giuria del Premio Cartesio della Commissione europea.

  • Luogo: Milano e Ginevra
  • Lingue parlate: Inglese e francese correntemente, tedesco scolastico
  • Argomenti: Letteratura, poesia, scienza, diritti umani
  • Premi: Voltolino, Piazzano, Laigueglia, Quasimodo

Ultimo aggiornamento 02 maggio 2019

Ultimi articoli di Lara Ricci

    Toni Morrison, coscienza d'America

    Antirazzista e femminista, spaziando dal '600 all'oggi senza smettere di interrogare il presente, ha dato vita a un'epopea degli schiavi e dei loro discendenti tanto più importante quanto la loro memoria è stata cancellata

    – di Lara Ricci

    L'Altro, per nascondere il sé

    «Mi emoziona esplorare l'educazione di un razzista - come passa un individuo da un grembo non razziale al grembo del razzismo» osserva Toni Morrison, riflettendo sul romanzo che sta ancora scrivendo. «Che cos'è la razza (oltre che immaginazione genetica) e perché ha importanza?» si domanda in

    – di Lara Ricci

    La città dei mille cadaveri spiaggiati

    DF è una sbiadita cittadina costiera come tante, dove il soverchiante mare si è via via svuotato di pesce alimentando l'apatia e il malcontento degli abitanti. I giorni scorrono monotoni tra furberie, abbellimenti, sopraffazioni. Il parroco tonante di regole e prediche che poi va a puttane; il

    – di Lara Ricci

    Il dolce sorriso della miseria

    Zio Démoney sta a Ngodi-Akwa, acquitrinosa bidonville di Douala, con il suo ndongo ndongo ficcato in bocca («da noi i denti si puliscono con uno stelo di rattan, con uno ndongo ndongo bello secco»). Si sveglia ogni mattina prima del Sole, come nei pochi anni in cui ha avuto un lavoro, unico nel

    – di Lara Ricci

    Louvre-Lens: la vecchia miniera brilla con l'arte

    Guardando l'orizzonte dalla morbida collina fiorita che sovrasta i resti della miniera di carbone su cui sorge il Louvre-Lens, si vede ancora uno dei tanti terrils, le montagnette di scarti minerari che punteggiano una regione altrimenti piattissima: il «bacino minerario» del Nord della Francia.

    – di Lara Ricci

    Verso l'apartheid climatico: 50 anni di lotta alla povertà a rischio

    Per l'umanità è un'emergenza senza precedenti eppure chi dovrebbe tutelare i diritti umani, salvo poche eccezioni, è stato a dir poco compiacente con i governi e gli organismi internazionali che hanno adottato strategie del tutto inadeguate alla proporzione della sfida. Si va verso un apartheid

    – di Lara Ricci

    Discriminazione, violenza e disuguaglianza alimentano le malattie mentali

    Dainius Puras: «Le disuguaglianze, la discriminazione e la violenza sono i maggiori fattori che alimentano le malattie mentali. Eliminarli è molto più importante per la salute mentale delle persone che somministrare farmaci. Gli Stati devono concentrarsi su questo: bisogna riequilibrare l'approccio biomedico con interventi sociali e per la tutela dei diritti umani».

    – di Lara Ricci

    Discriminazione, prima class action delle donne francesi

    Il 4 giugno scorso un ufficiale giudiziario ha consegnato alla sede della Caisse d'épargne Ile-de-France (CEIDF) un'ingiunzione del sindacato Confédération générale du travail (CGT) che intimava alla direzione di cessare la discriminazione salariale nei confronti delle lavoratrici della banca, che ha 4.570 impiegati, di cui 2700 sono donne.

    – di Lara Ricci

    Tutti gli «io» di Ada

    «Tutta l'acqua è connessa. Tutta l'acqua dolce esce dalla bocca di un pitone» dice un culto nigeriano. E' il pitone la forma carnale della dea della Terra. Ma Ada, il cui altro nome significa «uovo di pitone», l'ultima cosa che si sente è di essere connessa. Lei è fatta di schegge. Solo da bambina,

    – di Lara Ricci

1-10 di 290 risultati