Ultime notizie:

Kyoto Club

    Riscaldamento globale e sostenibilità. La pagella ambientale

    Partiamo dalle emissione di CO2. I dati però secondo Eurostat arrivano solo fino al 2017. E non sono buoni. Da un punto di vista ambientale, ricorda Riccardo Saporiti, è un problema. Se è vero, come è vero, che la crisi economica aveva contribuito alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera, il fatto che nel 2017 siano aumentate su base tendenziale specie in Paesi come l'Italia, la Spagna e la Grecia potrebbe essere l'indice di una ripresa della produzione. Per quanto non s...

    – Infodata

    Il 2018, il riscaldamento globale e la sostenibilità. La pagella ambientale

    Partiamo dalle emissione di CO2. I dati però secondo Eurostat arrivano solo fino al 2017. E non sono buoni. Da un punto di vista ambientale, ricorda Riccardo Saporiti, è un problema. Se è vero, come è vero, che la crisi economica aveva contribuito alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera, il fatto che nel 2017 siano aumentate su base tendenziale specie in Paesi come l'Italia, la Spagna e la Grecia potrebbe essere l'indice di una ripresa della produzione. Per quanto non s...

    – Luca Tremolada

    L'edilizia ecologica si candida a motore della crescita globale

    Mentre è in corso una profonda trasformazione in campo energetico, con una potenza solare ed eolica pari ormai a quella di un migliaio di centrali elettriche, e mentre la mobilità elettrica è destinata a rivoluzionare i trasporti, le dinamiche nel comparto dell'edilizia sembrano decisamente più

    – di Gianni Silvestrini *

    La pagella ambientale dell'Italia. Siamo stati promossi?

    Ridurre i sussidi per i combustibili fossili e sviluppare stili di vita più consapevoli. Sviluppare nuove tecnologie per produrre energia pulita, ridurre le emissioni di gas serra e la presenza di sostanze tossiche nei corsi d'acqua, riciclare di più, fare in modo che sempre meno persone respirino troppe polveri sottili, a lungo andare così dannose per l'organismo. Sono questi i principali obiettivi dell'Agenda delle Nazioni Unite da raggiungere entro il 2030 per costruire comunità più resilient...

    – Cristina Da Rold

    La casa è sempre più piccola, ma crescono gli spazi «social»

    Spazi "privati" sempre più piccoli e segreti. Dotati di ogni comfort e tagliati a misura di chi li vive (soprattutto la sera e soprattutto per riposo e intimità). All'inverso, ambienti a uso comune sempre più presenti e collettivi. Belli da vivere, curati in ogni dettaglio, dove è possibile osare.

    – di Maria Chiara Voci

    Sostenibilità ambientale: la pagella dell'Italia. Ce la faremo per il 2030?

    Ridurre i sussidi per i combustibili fossili e sviluppare stili di vita più consapevoli. Sviluppare nuove tecnologie per produrre energia pulita, ridurre le emissioni di gas serra e la presenza di sostanze tossiche nei corsi d'acqua, riciclare di più, fare in modo che sempre meno persone respirino troppe polveri sottili, a lungo andare così dannose per l'organismo. Sono questi i principali obiettivi dell'Agenda delle Nazioni Unite da raggiungere entro il 2030 per costruire comunità più resilient...

    – Cristina Da Rold

    Energia dal sole: il governo boccia la centrale sarda

    Una domanda: per l'ambiente è meglio produrre elettricità estraendo l'energia dal calore del sole mediante una tecnologia innovativa nata in Italia, oppure è meglio produrre energia importando via nave combustibili fossili come metano liquido o prodotti petroliferi arrivati da Paesi lontani?

    – di Jacopo Giliberto

    L'accordo di Parigi ha dato la scossa ma serve una decisa accelerazione

    A due anni dalla firma dell'accordo di Parigi sul clima e a un anno dalla sua rapidissima ratifica è interessante analizzare i cambiamenti avvenuti in alcuni Paesi chiave. Ricordiamo che la critica principale al trattato sostitutivo del Protocollo di Kyoto riguardava la mancanza di obiettivi

    – di Gianni Silvestrini

1-10 di 81 risultati