Ultime notizie:

Kevin Spacey

    Non c'è più il venditore di una volta. Ecco come adattarsi (o estinguersi)

    L'autore del post, Silvano Joly, 55 anni, torinese, guida Syncron in Italia e Spagna. Manager per Innovation Leader come PTC, Reply, Sap, Dassault Systemes e Centric Software, ha lavorato anche con Aziende pre-IPO, start up e collabora con varie Università Italiane. Mentore pro-bono di start-up high-tech è da sempre amico della Piccola Casa della Provvidenza (Cottolengo), il più antico istituto dedicato all'assistenza di persone con gravi disabilità - Nel 1976 Alberto Sordi diresse "Il comune s...

    – Econopoly

    I rischi della cancel culture

    Accade sempre più spesso che ogni tema di discussione pubblica - che riguardi la salute (sì o no al coprifuoco, al vaccino, eccetera) o l'identità e i diritti dei cittadini (da cui per esempio la polemica sull'esistenza dell'identità di genere e la sua nominabilità in un testo di legge) - diventi

    – di Vittorio Lingiardi e Guido Giovanardi

    Benedetto sia Onan: masturbazioni creative tra cinema e letteratura

    E benedetta sia la masturbazione, vien da dire, al solo pensare al principe dei romanzieri. Che ne sarebbe di "À la recherche du temps perdu" senza le ossessioni creative di quel Marcel Proust la cui foga onanistica preoccupava a tal punto il padre, esimio docente alla Facoltà di Medicina, da

    – di Stefano Biolchini e Andrea Chimento

    Abbassiamo i toni: il suono è un lusso ai tempi del frastuono da smartphone

    Prima del successo come Frank Underwood in House of Cards, una delle serie tv di maggior successo degli ultimi anni, e prima del #metoo e del frastuono - la parola non è scelta a caso - mediatico che lo ha travolto, Kevin Spacey aveva interpretato un film diretto da Clint Eastwood e ambientato nel

    – di Giulia Crivelli

    «Weinstein, Spacey e il sexgate? Ultima guerra di potere a Hollywood»

    Hollywood non sarà più la stessa dopo il #Metoo, gli innumerevoli sexgate che, nell'ultimo anno e mezzo, hanno gettato un'ombra oscura sulle colline più famose del mondo, lo scandalo Weinstein e quello Spacey, le battaglie di Rose McGowan e Asia Argento con tutti gli annessi e connessi. E se

    – di Francesco Prisco

    House of Cards, nell'ultima stagione il potere è donna

    Quando si conclude una serie, non si chiude solo un capitolo televisivo, ma un'abitudine, un mondo immaginario. Finali affrettati, finali contestati dai fan, finali aperti nella speranza di qualche ripresa nel tempo, i racconti tv ci hanno abituato a tutto. Nel caso di House of Cards, che si chiude

    – di Marta Cagnola

    «House of cards», finale in tono minore (con perdite da 39 milioni)

    Anche le più grandi storie d'amore finiscono. Figuriamoci le storie di odio, ambizione, potere e tradimenti. Venerdì 2 novembre - guarda caso giorno dei morti - parte la sesta, ultima stagione di House of cards, serie Tv prodotta da Netflix che divide la storia delle serie Tv tra un prima e un dopo.

    – di Francesco Prisco

    Il presidente ideale degli Stati Uniti

    «Sempre di più i politici seguono la corrente, soffiando sulle fiamme dell'ira e del risentimento... Mi ero candidato alla presidenza per cambiare questo circolo vizioso. Spero di poterlo ancora fare». A partire dal nome - Jonathan Lincoln Duncan - ecco un presidente degli Stati Uniti a tutto

    – di Ugo Tramballi

1-10 di 136 risultati