Aziende

Kellogg

Kellogg Company è una multinazionale alimentare americana, specializzata nella produzione di cibo per la prima colazione, snack, biscotti, e cracker. Nel 2009 l’azienda ha realizzato un fatturato di circa 13 miliardi di dollari (10,0724 miliardi di euro). Con sede a Battle Creek, nel Michigan, Kellogg Company è presente in 180 Paesi con unità produttive in 18 Stati tra cui Gran Bretagna, Germania, Spagna, India, Cina, Australia, Sudafrica, Brasile, Messico, Canada e Usa. Oggi il gruppo impiega 31.000 persone e il suo business è suddiviso in cereali per la prima colazione (53%), cracker e biscotti (32%) e altri prodotti a base cereali (15%).

La società è nata nel 1906 con il nome di Battle Creek Toasted Corn Flake Company, per idea di William Keith Kellogg. La compagnia ha prodotto i celebri Corn flakes, che nel 1922 hanno cambiato la ragione sociale del gruppo in Kellogg Company. Dal 1969 al 1977, la società ha acquisito piccole aziende alimentari come Salad Foods, Fearn International, Mrs. Smith's Pies, Eggo e Pure Packed Foods. Nel 1988 Kellogg ha lanciato nuovi prodotti come Crispix, Raisin Squares e i biscotti Nutri-Grain, oltre che cibi indirizzati a precise aree geografiche come i Just Right in Australia ed i Genmai Flakes in Giappone. Nel 2001, Kellogg ha acquisito la Keebler Company. Nel corso degli anni l'azienda aveva già rilevato Morningstar Farms e Kashi, oltre ad avere proprietà di Bear Naked, Natural Touch, Cheez-It, Murray, Austin, Famous Amos, Gardenburger e Plantation brands.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Imprese | Kellogg Company | Stati Uniti d'America | Kashi | Amos Famous | Smith's Pies | Morningstar Farms | William Keith Kellogg | Fearn International | Keebler Company | Australia | Salad Foods | Natural Touch | Pure Packed Foods | Bear Naked | Battle Creek Toasted Corn Flake Company |

Ultime notizie su Kellogg

    Fase 2, i primi passi (ma quelli giusti) verso la normalità

    Post di Francesco Furno, Ph.D Economics candidate New York University, Nicola Marino, consulente Health Catalyst, co-fondatore INTECH, Enrico Santus, Bayer ed MIT - L'ingresso nella Fase 2 sta diventando non solo un imperativo per dare una boccata d'aria all'economia, ma anche un mantra da recitare davanti alle telecamere per rassicurare una popolazione esausta dal lungo lockdown. Il virus non ha infettato solo centinaia di migliaia (forse milioni) di cittadini, ma anche la maggior parte delle ...

    – Econopoly

    Starbucks in Canada lancia l'hamburger veg di Beyond Meat

    Starbucks sta per lanciare sul mercato canadese un hamburger vegetale. La celebre catena del caffé ha infatti collaborato con la start-up vegana Beyond Meat per arrivare a offrire un hamburger alle erbe nei menu dei suoi marchi canadesi dal 3 marzo prossimo. Il titolo di Beyond Meat a Wall Street è salito di quasi il 6%. Starbucks ha definito di recente i propri nuovi obiettivi ambientali che vedono l'intenzione di rafforzare l'offerta di prodotti senza proteine animali, in aggiunta alle bevande...

    – Guido Minciotti

    Ferrero acquisisce Kelsen, i biscotti danesi di burro

    Ferrero mette a segno una nuova acquisizione e rafforza ulteriormente il business dei biscotti. Oggi l'annuncio della firma di un accordo che porta in dote al gigante di Alba il Kelsen Group A.S. dalla Campbell Soup Company. Al centro dell'operazione, gestita attraverso la CTH, holding belga collegata al Gruppo Ferrero, Le due iconiche ue marche di biscotti danesi, Royal Dansk e Kjeldsens, con un profondo "heritage" ed una forte presenza globale, come Ferrero sottolinea in una nota.

    – di Filomena Greco

    Fusioni e acquisizioni, in calo i valori ma crescono i deal

    Il mercato italiano delle fusioni e acquisizioni è sempre più focalizzato sulle piccole e medie imprese . La fotografia è a due facce nei primi sei mesi dell'anno: sono state infatti formalmente chiuse in Italia 420 operazioni (nei primi sei mesi del 2018 erano 333) per circa 19 miliardi di euro,

    – di Carlo Festa

    Stefania Radoccia (EY): «Così la tecnologia rivoluziona gli studi professionali»

    Crescere, crescere, crescere: sia allargando i servizi da offrire, sia consolidando quelli già esistenti. E diventare uno dei primi studi legali in Italia. E' questo, in sintesi, il programma di Stefania Radoccia, 49 anni, avvocata specializzata in diritto del lavoro e neomanaging partner dal 1°

    – di Valentina Maglione

    Birra a colazione? Perché no, se è fatta con i Rice Krispies

    Arriva la prima birra firmata Kellogg's. E' prodotta con i fiocchi di cereali che vengono scartati durante la produzione nello stabilimento di Manchester dal birrificio Seven Bro7hers. Per la produzione delle nuove tre birre si utilizzano "scarti" di produzione (ovvero fiocchi di cereali che non passano il controllo di qualità per la forma) di Rice Krispies e Coco Pops. La Sling it Out Stout usa 80kg di Coco Pops al posto del malto durante il processo di produzione e questo dona alla birra un ar...

    – Fernanda Roggero

    A Wall Street scoppia la febbre per i «veggie burger»

    NEW YORK - A Wall Street è scoppiata una gara a investire nelle società produttrici di "veggie burger" hi-tech. Hamburger vegetali costruiti in laboratorio, più simili per consistenza e sapore alla carne vera. Tanto che c'è chi parla già di moda e di rischio bolla. Ricordando quanto avvenuto,

    – di Riccardo Barlaam

1-10 di 77 risultati