Ultime notizie:

Kartell

    «Senza la committenza, provo a superare i limiti della conoscenza»

    Negli anni ha lavorato molto con le imprese: Kartell, Artemide (la Tolomeo, realizzata nel 1987 con Giancarlo Fassina, è una delle lampade più vendute al mondo), la Olivetti (dove prima progetta gli arredi da ufficio con il marchio Synthesis e poi, dal 1992, diventa supervisore del design di tutto il gruppo), Deutsche Bahn, Deutsche Bank, Banco Português do Atlântico, Enel (sei centrali elettriche a ciclo combinato sono sue), Poste Italiane, Piaggio, Telecom Italia e Intesa Sanpaolo.

    – di Paolo Bricco

    Affitti brevi di fascia alta: MyPlace cresce e si espande a Milano

    Con i nuovi proprietari (l’immobile è stato rilevato da più soggetti dalla vecchia propriatà di Generali Re) MyPlace ha stipulato un contratto di appalto per la ristrutturazione – secondo il proprio format di interior design curato insieme al contract Attico, con utilizzo di brand come Artemide e Kartell – e un contratto di locazione “9 + 9” che garantisce la messa a reddito pluriennale.

    – di Emiliano Sgambato

    Toy Design e creativi italiani, in mostra a Los Angeles

    I lavori in mostra mettono in luce i legami con diverse discipline creative, i modelli di business e le connessioni con le aziende di design come Alessi, Ikea, Kartell, e le relazioni tra Italia e Stati Uniti.

    – Gabriele Caramellino

    Uno stile unico che continua a sedurre gli stati uniti

    L'identità del made in Italy negli Stati Uniti si è evoluta dal Secondo dopoguerra a oggi, dando spazio a eccellenze sempre più diversificate da tech a farmaceutica. Ma un punto fermo resta: quel cuore che ha reso lo stile italiano unico e riconoscibile, nella moda, negli accessori e gioielli come

    – di Marco Valsania

    Da Soho a Madison Avenue: il design italiano alla conquista di New York

    C'è una nuova Little Italy a Lower Manhattan e sfoggia la bandiera del design italiano. Qualche strada più a ovest rispetto al quartiere che storicamente ha visto la presenza di ristoranti, negozi e famiglie degli immigrati italiani a New York, si concentrano oggi decine di marchi tra i più noti

    – di Giovanna Mancini

    Salone del mobile: ecco le sfide per il made in Italy dopo il successo record

    Bilancio - ammirato ma realistico, empatico ma sommessamente oggettivo - del Salone del Mobile. Proviamo a grattare sotto l'oro di una settimana eccitante e divertente ma che, come tutti i fenomeni alcolico-estetici e ad alto tasso di testosterone economico, potrebbe togliere lucidità. I numeri del

    – di Paolo Bricco

    Ferruccio Laviani in equilibrio tra i grandi maestri e il barocco

    «Il lavoro va sempre visto all'interno di un percorso». Ferruccio Laviani lo ha fatto con un allestimento ironico e teatrale al Metropol di viale Piave durante la Milano Design Week. In scena il racconto di una collaborazione, quella con Emmemobili, per cui ha disegnato oltre 90 pezzi fuori dal

    – di Fabrizia Villa

    Non solo plastica, Kartell apre a legno e bioplastica

    Sul divano e sulla scrivania del suo studio sono accatastate decine e decine di fogli con progetti, schizzi e appunti per i nuovi prodotti. Alle pareti, la lista dei 1.500 negozi Kartell in giro per il mondo, con in evidenza quelli in cui è già iniziata la riorganizzazione degli spazi secondo il

    – di Giovanna Mancini

    Salone del Mobile, dieci pezzi «leggeri» da non perdere di vista

    La leggerezza fa sentire il suo peso tra i padiglioni del Salone del Mobile. Semplificare, togliere, a volte anche sorridere sono le parole d'ordine della 57a edizione. Una nuova grazia che si affida a materiali innovativi e tecnologia, ma non ne diventa schiava. Un ritorno alle basi con uno

    – di Fabrizia Villa

1-10 di 246 risultati