Ultime notizie:

Karlsruhe Institute of Technology

    Auto elettriche, come sarà la prossima generazione di batterie

    Alle auto 100% elettriche serviranno in futuro una nuova generazione di accumulatori con materiali efficienti che possano rimpiazzare il cobalto, per migliorarne l'impatto ambientale. Volkswagen ha interpellato un'esperto del settore: Maximilian Fichtner.

    – di Corrado Canali

    Idrogeno rinnovabile, la sfida è la competitività

    La Ue punta ad azzerare le emissioni di carbonio al 2050 e ha previsto l'installazione di elettrolizzatori. Resta il problema dello storage a lungo termine e il nodo dei costi

    – di Elena Comelli

    Lo spazio pubblico nell'era digitale

    Ripensare concetti cardine quali attenzione, proprietà, privacy, responsabilità. «Ripensare gli spazi pubblici nella transizione digitale», come si legge nel titolo del documento di background, è ripensare alla condizione umana, citando esplicitamente Arendt (Vita Activa, 1958):  «Quello che mi propongo, quindi, è molto semplice: si tratta niente di più che di pensare a quello che stiamo facendo». E' da qualche settimana online in open access la versione arricchita da commentari e saggi di The O...

    – Josephine Condemi

    Il crowdsourcing dipinto di verde

    Trasformare persone o case in sensori distribuiti per monitorare i livelli di inquinamento, rendendo poi i dati disponibili a tutti su internet. E' il senso di un fenomeno (crowdsourcing ecologista) che sta crescendo, con una ridda di iniziative di ricercatori o di privati cittadini. Tra le ultime c'è il progetto europeo Everyaware, finanziato con 2 milioni di euro comunitari, e giunto adesso ai primi risultati, in forma di due app, AirProbe e WideNoise. A svilupparle, un gruppo di ricercatori d...

    – Alessandro Longo

    Un tocco impercettibile

    Quando ci pungiamo con un ago o ci scottiamo con l'acqua bollente siamo portati immediatamente ad allontanare la zona lesa dallo stimolo negativo. Questo avviene perché c'è una reazione immediata al dolore che in questo caso assume le caratteristiche di un "allarme" dell'organismo. La catena di controllo è semplice: i nocicettori (cioè i recettori specializzati presenti nella pelle) avvertono il pericolo, il segnale corre veloce fino al cervello che ordina ai muscoli di ritrarre la parte lesa pe...

    – Federico Mereta

    Il sogno dell'auto volante diventa realtà

    Blade Runner, Ritorno al futuro, Il quinto elemento. Classici della fantascienza che hanno in comune un sogno: le macchine volanti. Per non parlare dell'epopea di Chitty Chitty Bang Bang. E chi di noi non ha mai sognato, trovandosi prigioniero in un ingorgo, di librarsi a qualche metro d'altezza e volare indisturbato verso casa? Questo sogno è molto più vicino alla realtà di quanto si pensi, tanto che esistono già studi avanzati sulla regolazione del traffico nell'ambito di un sistema europeo di...

    – Elena Comelli