Ultime notizie:

Karl Popper

    Dietro i test Invalsi ad essere in gioco è la democrazia

    Gli esiti dei test Invalsi, per la prima volta quest'anno allargati fino agli studenti che hanno affrontato la maturità, confermano che la scuola italiana è in fallimento e che il sistema-istruzione è bacato alle radici.Quando uno studente su tre, alla fine del percorso scolastico, risulta non

    – di Guido Gentili

    Lottare contro le proprie idee per capire quanto valgono

    Nell'epoca della post-verità e delle fake news, può essere necessario lottare contro le proprie idee per capire quanto valgono davvero. Secondo il filosofo austriaco Karl Popper la scienza non si basa sulla capacità di confermare un'ipotesi, un'idea, un'opinione, una norma. Riguarda invece la

    – di Giulio Xhaët *

    Che fatica fare oggi lo scienziato

    Negli anni Trenta, mentre infuriavano in Europa i totalitarismi, cioè mentre Hitler, Mussolini e Stalin anelavano la guerra e piegavano ricerca e innovazione a fini bellici o ideologici, alcuni scienziati e intellettuali discutevano del ruolo sociale della scienza e degli effetti che fascismo,

    – di Gilberto Corbellini e Michele De Luca

    Soros: così la Cina usa l'intelligenza artificiale per controllare i cittadini

    DAVOS - Voglio mettere in guardia il mondo da un pericolo senza precedenti che sta minacciando la sopravvivenza stessa delle società aperte. Gli strumenti di controllo sempre più sofisticati che l'apprendimento automatico e l'intelligenza artificiale sono in grado di produrre stanno offrendo ai

    – di George Soros

    La democrazia è malata. Ecco una cura per evitare la deriva autoritaria

    Ce ne si accorga o no, è finita un'epoca. Sono cambiate le prospettive per chi nasce. Chi se ne è reso conto, si adatterà a fatica. Chi non se ne è accorto, navigherà nuovi mari con vecchie barche - a rischio costante di naufragio. Sono in atto cambiamenti epocali Forze profonde stanno cambiando il mondo. Il connubio tra democrazia e capitalismo - spina dorsale dell'Occidente da più di due secoli - ha perso smalto; la prima è in crisi, incapace di risolvere i problemi del secondo. Nell'economi...

    – Alessandro Magnoli Bocchi

    Un colpo a Popper la cacciata dell'Università di Soros da Budapest

    La nozione chiave popperiana della falsificabilità per cui la conoscenza è fallibile (ricordate le varie "scale" da usare o abbandonare alla bisogna per trovare soluzioni nel libro di Umberto Eco Nel nome della Rosa?) implica che la società deve essere aperta a punti di vista alternativi. Non è dunque un bel segnale per le fresche democrazie liberali degli ex paesi comunisti, e in particolare, per quella ungherese. L'università, fondata a Budapest dal miliardario filantropo americano di origini ...

    – Vittorio Da Rold

    Soros, perché il finanziere è il nemico numero uno dei sovranisti

    Donald Trump lo accusa in quella che sembra una sorta di caccia alla streghe: c'è sempre lui dietro le quinte quando c'è qualcuno che protesta. Lo ha fatto lo scorso week-end per i cortei delle donne davanti a Capitol Hill contro la nomina del giudice Brett Kavanaugh alla Corte Suprema. Il

    – di Riccardo Barlaam

    Ora hai l'intelligenza aumentata

    "Il futuro è aperto" diceva il filosofo austriaco Karl Popper riferendosi alle conseguenze delle nostre scelte, credendo che non fosse possibile pianificare le future scoperte intellettuali. Se fosse ancora vivo, immaginiamo che davanti all'home page di Google avrebbe esclamato: "Anche il passato è aperto". Difatti, questo strumento permette di trovare tantissimi dati che potrebbero -come lui avrebbe affermato- falsificare la propria ipotesi, ossia sottoporla a un infinito processo di controllo ...

    – Massimo Chiriatti

    L'Italia scelga: Milano o Roma, apertura o chiusura, merito o arretratezza

    Oh Milano, sono contento che ci sei. Vincenzo dice che sei fredda, frenetica senza pietà ma è cretino e poi vive a Roma, che ne sa? Alberto Fortis, "Milano e Vincenzo" Nei giorni scorsi è stato presentato a Milano il rapporto della Banca d'Italia sull'economia della Lombardia. Mentre il direttore della sede milanese Giuseppe Sopranzetti illustrava i buoni dati del 2018 e spiegava le ragioni della vivacità della congiuntura - a fronte del contesto politico nazionale che stiamo vivendo - mi sono ...

    – Beniamino Piccone

    Urge equilibrio tra "local" e "global". Se no son dolori

    Nel mondo, e in Italia, ci sono due tipi di elettori[i]: i "local" e i "global". Ciò che li differenzia non è il reddito, né l'accesso ai diritti, né la classe sociale. E' la Weltanschauung, la visione del mondo. Hanno valori e stili di vita diversi. I "local", la maggioranza, hanno un livello educativo più basso e vivono radicati sul territorio: non amano allontanarsi da affetti, comunità e tradizione - mamma e squadra di calcio incluse. Il "global" è in minoranza (anche se fa finta di non ac...

    – Alessandro Magnoli Bocchi

1-10 di 97 risultati