Ultime notizie:

Karl Lamers

    La crisi europea e la tirannia delle ambiguità

    L'Unione Europea è in crisi anche per le sue ambiguità. Si consideri la recente proposta del cancelliere tedesco Angela Merkel di inserire, nella Dichiarazione di Roma per i 60 anni dei Trattati, il principio che l'Ue dei prossimi dieci anni potrà procedere a più velocità. Una formula ambigua

    – di Sergio Fabbrini

    Tietmeyer e quei dubbi sull'Italia e l'euro

    In un tempo che sembra ormai preistorico, una volta al mese per diversi anni ho aspettato Hans Tietmeyer nella hall dell'Hotel Euler a Basilea. Aveva uno spirito tutto suo, trattenuto e perfino goffo, ma si sforzava ogni volta di essere cordiale, si avvicinava chiedendo di che cosa volessi parlare

    – di Carlo Bastasin

    Perché l'Europa dovrà ancora fare i conti con la Merkel

    Gli ultimi sondaggi attribuiscono al partito della cancelliera Angela Merkel (Cdu-Csu) la maggioranza assoluta dei seggi. Non succedeva dal 2005, quando le dure riforme del cancelliere Schröder erano costate così care al partito socialdemocratico (Spd) da non essere mai più recuperate. Per l'Spd è

    – Carlo Bastasin

    Why Should Europe Deal with Merkel

    The latest polls assign German Chancellor Angela Merkel's party,  the Christian Democratic Union of Germany (CDU-CSU), the absolute majority of parliamentary seats. This has not happened since 2005, when the hard reforms by then Chancellor Gerhard Schröder cost the Social Democrats (SPD) so dearly

    – Carlo Bastasin

    Berlino e le due velocità

    E' come se ormai il genio fosse scappato dalla lampada. C'è voluto un negoziato difficilissimo per evitare il Grexit, ma l'ipotesi dell'uscita di un paese dall'euro è rimasta nell'aria come un'opzione pur sempre possibile. O addirittura come un'ipotesi tuttora valida qualora Atene rifiutasse

    – Carlo Bastasin

    L'avvento del Quarto Reich

    I tedeschi hanno ritrovato un'egemonia pacifica quanto netta grazie alla solidità ecocomica e alle politiche rigoriste, mentre gli altri Paesi soffrono una dura recessione - La lunga parabola dei conflitti, della divisione in due Stati, della difficile, contrastata e costosa riunificazione, la lenta conquista della leadership

    In Europa tornano visionari e statisti pragmatici

    La settimana appena trascorsa si era aperta con il documento di un gruppo di europeisti italiani e tedeschi, che disegnava una sorta di road map volta a far

    – di Giuliano Amato