Ultime notizie:

Jurgen Habermas

    L'Europa e il lavoro: la partita si gioca su Garanzia giovani e aiuti

    Più di 3 milioni di disoccupati tra i 15 e i 24 anni e 5,5 milioni di Neet (giovani che non studiano e non lavorano), con un tasso di disoccupazione giovanile al 14 per cento.Nell'Europa dove la quota di persone senza lavoro è in calo - dal 10, 9% del 2013 al 6,8% del 2018 -, la vera emergenza

    – di Francesca Barbieri

    Elezioni europee: serve un sussidio di disoccupazione europeo, e in fretta

    Lo scorso novembre un gruppo di intellettuali tedeschi (tra cui Hans Eichel e Jurgen Habermas) ha lanciato un appello al governo Merkel per attuare una serie di riforme strutturali delle istituzioni europee, con lo scopo di sviluppare maggiore solidarietà fra gli stati membri e aumentare la coesione politica, sociale ed economica all'interno dell'Unione e, più specificatamente, dell'Eurozona. Secondo il gruppo infatti, la politica monetaria unica, da sola, "potrebbe indebolire i paesi più deboli...

    – Tortuga

    Ambiguità o riforme: il dilemma per l'Europa

    Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo ( maggio 2019) hanno accelerato il dibattito sul futuro dell'Europa. Dopo Brexit, nessuno minaccia più di lasciare l'Unione europea (Ue). Costerebbe troppo e i vantaggi sarebbero incerti. Per dirla con Alberta Sbragia, politologa di Pittsburgh, gli

    – di Sergio Fabbrini

    La condivisione della conoscenza per una globalizzazione etica fondata sulla responsabilità

     La condivisione della conoscenza per una globalizzazione etica fondata sulla responsabilità (2000)   Attraversamenti e dialettiche della Società Ipercomplessa (Dominici, 2000 e sgg.) Augurandomi possa interessare, condivido un estratto da una delle pubblicazioni. Come sempre, senza "tempi di lettura" (Al termine, come sempre, note e riferimenti bibliografici)   Dopo aver attraversato gli impervi ed incerti sentieri della prima modernità industriale - segnati, come abbiamo visto, da...

    – Piero Dominici

    Ue, Renzi: «Nella Ue un frenetico immobilismo»

    «L'Italia è il Paese con la rotta di discesa del deficit più significativa e rispetto ad altri Paesi ha un deficit inferiore alla metà, ogni riferimento alla Spagna è puramente voluto». Dice così Matteo Renzi alla Camera, in vista del Consiglio europeo della prossima settimana. «Solo in Italia le

    – di Nicola Barone

    Democrazie di facciata

    «Il capitalismo finanziario globalizzato e autonomo, da parte sua, si sottrae ampiamente all'intervento del politico nella nostra società globalizzata e sempre più interdipendente, che però resta frammentata in Stati nazionali. Dietro il paravento della democrazia, le élite politiche mettono in

    – Jürgen Habermas

    Innovazione e domanda di consapevolezza: la filosofia come "dispositivo" di risposta alla ipercomplessità

    Due anni di "Fuori dal Prisma" e, con l'occasione, ho deciso di condividere con Voi un estratto di un paper accettato e discusso (in corso di pubblicazione) ad un congresso internazionale di Filosofia                       #CitaregliAutori L'obiettivo principale di questo paper è quello di evidenziare i livelli di connessione esistenti tra la particolare contingenza/congiuntura storico-culturale e la sempre più attuale ed urgente domanda di filosofia e di un "diritto alla filosofia" inteso,...

    – Piero Dominici

    Nuova governance dell'Eurozona

    Come mai era avvenuto nel passato, la politica è entrata nell'Eurozona. Quest'ultima si è politicizzata sotto l'urto di movimenti politici che ne hanno messo in discussione sia l'efficienza che la legittimità. Le durissime condizioni imposte al governo greco guidato da Alexis Tsipras costituiscono

    – Sergio Fabbrini

    Educare alla complessità per un'etica della responsabilità: libertà e "valori" nella Società Interconnessa

    All'interno del dibattito sull'etica, si è delineata fin dall'inizio una distinzione netta di fondo tra le cosiddette etiche deontologiche e le etiche teleologiche o conseguenzialiste, le prime facenti riferimento a dei principi considerati fondamentali, le seconde finalizzate alla valutazione critica delle conseguenze dell'azione umana.  In un altro ambito anche Max Weber ha evidenziato, nella parte iniziale della sua opera Il lavoro intellettuale come professione, il problema della differenza ...

    – Piero Dominici

    Berlusconi: non ho lasciato liberamente

    COMMISSIONE D'INCHIESTA - «Bisognerebbe che si allarghi al contesto europeo. Qualcuno dovrà chiarire da chi sono mossi questi cosiddetti officials»

    – Nicola Barone

1-10 di 17 risultati