Ultime notizie:

Juergen Fitschen

    Deutsche Bank anticipa il rimpasto: partita la caccia al nuovo ceo

    FRANCOFORTE - Per cambiare modello di business o per lo meno intraprendere nuove strategie per ritornare ad un bilancio in utile dopo anni di conti in rosso, Deutsche bank starebbe cercando un nuovo amministratore delegato per sostituire il 57enne John Cryan. Ancora una volta allo scadere del terzo

    – dal nostro corrispondente Isabella Bufacchi

    Deutsche Bank taglia i bonus ai manager e annuncia: primo trimestre difficile

    In calo i bonus concessi da Deutsche Bank dopo le maxiperdite per 6,8 miliardi di euro del 2015. La banca tedesca, come emerge dalla relazione di bilancio, ha ridotto in totale i premi a titolo del 2015 del 17% a 2,4 miliardi. La banca ha spiegato di non aver comunque tagliato più di tanto i bonus

    Deutsche, piano anticrisi. In arrivo 35mila esuberi

    Deutsche Bank esce da dieci paesi e taglia 9mila dipendenti. E' una cura drastica, quella messa a punto dal nuovo ceo John Cryan. Un piano che si pone come obiettivo quello di riportare in acque sicure la più grande banca tedesca e riguadagnare credibilità dopo gli scandali del passato. L'impresa

    – Luca Davi

    Deutsche Bank: perdita record a 6 miliardi. Maxi piano di tagli

    Un rosso da 6,01 miliardi nel terzo trimestre sta penalizzando il titolo Deutsche Bank sulla piazza di Francoforte, dove cede il 3,50% circa. A far scattare le vendite anche l'annuncio della sospensione del dividendo per gli anni 2015 e 2016 e oneri di ristrutturazione per 3,8 miliardi di euro.

    – Monica D'Ascenzo

    Borsa, ripartono le vendite. Milano chiude a -0,9%, crolla Istanbul

    Avvio di settimana debole per i mercati azionari europei, in un contesto ancora condizionato dall'evolversi delle vicende legate alla Grecia con in più l'incognita Turchia. Dopo una mattina relativamente tranquilla, l'indice Ftse Mib ha virato al ribasso e ha finito per chiudere - 0,9%, in linea

    – Alessandro Merli

    In Germania codici di condotta più severi

    Ci sono voluti undici anni, fino al 2014, perché la Germania ratificasse la convenzione delle Nazioni unite contro la corruzione. Ultimo fra i Paesi industriali insieme al Giappone, nota Transparency International. E fino al 1999 per le imprese tedesche corrompere il funzionario di un Paese

    – Alessandro Merli

    Stress test, 25 banche a rischio dagli esami Bce

    Un esame, per essere considerato tale, deve prevedere qualche bocciato. Così non sarebbe una tragedia se qualche banca dell'eurozona dovesse correre ai ripari

    – di Vittorio Da Rold

1-10 di 14 risultati