Aziende

JP Morgan Chase

JP Morgan Chase&Co è una società con sede a New York, leader nei servizi finanziari globali. Attiva in 60 Paesi, serve nel complesso 90 mila clienti ed è l’azienda di servizi finanziari più vecchia al mondo. JP Morgan Chase&Co ha la più vasta capitalizzazione di mercato e il suo hedge fund è il più grande degli Stati Uniti, con 53,5 miliardi di dollari in attività (42,4255 miliardi di euro). Il gruppo basa il proprio core business nelle 6 unità: Investment Bank, Servizi finanziari retail, Card Services, Asset & Wealth Management, Commercial Banking e Treasury & Securities Services. La società è stata fondata nel 1799, quando Aaron Burr ha creato la Bank of the Manhattan Company, che nel 1955 si è fusa con la Chase National Bank e nel 1991 con la Chemical Banking Corp, dando così vita alla maggiore holding bancaria dell’epoca. L’attuale assetto di Jp Morgan Chase&Co è frutto della fusione di diversi istituti di credito, d’affari e di holding. In particolare, l’attuale configurazione è nata dall’intesa firmata nel 2000 tra Chase Manhattan Corporation e JP Morgan & Co (nata nel 1887). Tra le acquisizioni più recenti, nel 2008 la società finanziaria ha rilevato Bear Stearns e Washington Mutual.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Servizio finanziario | JPMorgan Chase | Stearns Bear | Bank of the Manhattan Company | Stati Uniti d'America | Washington Mutual | Aaron Burr | Chase Manhattan Corporation | Chase National Bank | Chemical Banking Corp | Co |

Ultime notizie su JP Morgan Chase

    Wall Street "dribbla" Fmi e crollo utili banche. Europa in ordine sparso, greggio a picco

    Il mercato guarda con (timido) ottimismo al possibile allentamento delle restrizioni. Positivo l'export dalla Cina, mentre inizia con uno scivolone la stagione delle trimestrali negli Usa: crollo degli utili per Jp Morgan e Wells Fargo, mentre l'Fmi vede nero sull'economia mondiale (Pil 2020 a -3%). In calo il petrolio nonostante il taglio della produzione. E l'oro sale ai massimi da sette anni

    – di Enrico Miele ed Eleonora Micheli

    Trimestrali, velo alzato sul primo effetto virus

    Parte oggi la stagione dei conti: atteso un calo medio degli utili del 10%, sarebbe il peggior trimestre dal 2009. I giganti energetici attesi a un crollo del 50%

    – di Marco Valsania

    Per l'oro potrebbe essere la migliore annata dal 2010: +18%

    C'è anche l'oro tra i protagonisti del 2019, annata da record per i mercati finanziari: il lingotto si avvia ad archiviare la migliore performance dal 2010, con un rialzo che supera il 18% e quotazioni oltre 1.510 dollari l'oncia, sui massimi da inizio novembre. Un rally natalizio, favorito dai

    – di Sissi Bellomo

    Ipo Aramco, sauditi ai ferri corti con le grandi banche straniere

    A poche settimane dal debutto in Borsa, i big del credito sono stati estromessi dal ruolo di global coordinator. Anche le commissioni si profilano molto più basse di quanto le banche avessero sperato. A guastare i rapporti è stato il nodo della valutazione di Saudi Aramco

    – di Sissi Bellomo

    I miliardi pagati da Apple al fisco Usa nel 2018

    Too big to fail dicono negli Usa. Ma anche Too big to pay rispondono in Europa. Ci siamo chiesti: quali sono le aziende quotate americane che versano le somme più consistenti al fisco?

    – di Riccardo Saporiti

    Saudi Aramco, parte l'Ipo dei misteri: tutti i dubbi sul prezzo

    Via libera alla quotazione sul listino saudita, ma Riad non ha ancora svelato l'entità né il prezzo della quota di Aramco che intende collocare. E si è aperto un divario enorme nelle stime sulla possibile valutazione della compagnia petrolifera

    – di Sissi Bellomo

    La settimana dei conti delle big bank americane

    Le grandi banche Usa presentano i risultati del terzo trimestre. Le previsioni dicono che non saranno esaltanti dopo i due tagli di tassi della Fed che diminuiscono i rendimenti per gli istituti di credito

    – Dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

1-10 di 316 risultati