Ultime notizie:

Joseph Heller

    Generosità di un avido lettore

    L'espressione inglese avid reader (lettore accanito o appassionato) si adopera spesso come risposta alla domanda: «Quali sono i tuoi hobby?». «Sono un lettore accanito». Invece, come titolo del nuovo libro di memorie di Robert Gottlieb, verosimilmente il maggior redattore vivente di libri

    – di Harvey Sachs

    Microcosmo di gigantesche idiozie

    Nel settembre del 1961, un mese prima della pubblicazione del libro, un'entusiasta addetta stampa di Simon&Schuster mandò una copia staffetta di Comma 22 ad alcuni autorevoli lettori con l'intento di riceverne qualche breve giudizio da utilizzare per il lancio promozionale. Tra questi, in primis,

    – Mario Andreose

    Hip hop postmoderno

    Potrà sembrare incredibile, visto che sono nero, ma non ho mai rubato niente». Comincia così, con la prima di una lunga serie di battute, il quarto romanzo di Paul Beatty, forse uno degli scrittori più grandiosamente comici degli Stati Uniti. Già apparso con Tuff e la sua banda da Mondadori e con

    – Marco Rossari

    Nilo amaro

    Un celebre incipit, nella traduzione di Paolo Crepet, sermoneggia: «Tutte le famiglie funzionali si assomigliano. Ma ogni famiglia disfunzionale è

    – di Carlo Mazza Galanti

    Memorie di un fallito

    Un celebre incipit, nella traduzione di Paolo Crepet, sermoneggia: «Tutte le famiglie funzionali si assomigliano. Ma ogni famiglia disfunzionale è

    – di Marco Rossari

    Letture obbligate?

    Non sono iscritto a Facebook, ma sono l'unico in famiglia. Così mi è arrivata sott'occhio questa lista, di rimbalzo. Se ho ben capito, trattasi dei 100 libri che, secondo la BBC, uno dovrebbe avere letto nella vita. A quanto pare, però, la maggior parte delle persone non supera quota sei. Valgono anche quelli iniziati e mollati: nel mio caso, parecchi. Mi stupisce la notevole presenza di libri italiani. Alcune scelte mi sembrano quantomeno discutibili, altre (per esempio, il sempre da me amat...

    – tito faraci

    L'ultimo muro della guerra fredda

    In un tardo pomeriggio estivo, l'ultima frontiera della guerra fredda, la linea di demarcazione militare che divide le due Coree sembra un panorama da

    – di Simon Schama