Aziende

Johnson & Johnson

Johnson & Johnson è una multinazionale farmaceutica americana che produce farmaci, apparecchiature mediche e prodotti per la cura personale e l'automedicazione. Con quartier generale situato a New Brunswick, nel New Jersey, la società comprende 230 filiali che operano in 57 diversi Stati. I suoi prodotti sono venduti in 175 Paesi: Johnson & Johnson comprende numerosi marchi, tra i quali: Band-Aid (linea di fasciature), Tylenol (medicazioni), Johnson's Baby (prodotti per l'infanzia), Neutrogena (prodotti di bellezza), Clean & Clear (cura del viso), Acuvue (lenti a contatto), Carefree e O.B. (assorbenti), Piz Buin (creme protettive) ed Ethicon Inc. Le azioni Johnson & Johnson sono quotate presso la Borsa di New York e fanno parte dell'indice Dow Jones Industrial Average.

L’azienda è stata fondata nel 1886 da Robert Wood Johnson I, che insieme ai fratelli James Wood Johnson e Edward Mead Johnson ha creato una linea di prodotti medicinali pronti per l'uso. Alla sua morte nel 1910, è succeduto alla dirigenza il fratello James Wood Johnson fino al 1932 e poi il figlio, Robert Wood Johnson II. Nel tempo Johnson & Johnson è cresciuta fino ad assumere l’attuale assetto societario.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Imprese | Johnson & Johnson | Piz Buin | Robert Wood Johnson I | Ethicon Inc | Robert Wood Johnson II | Wall Street | Edward Mead Johnson | O.B. | James Wood | Carefree | Industrial Average |

Ultime notizie su Johnson & Johnson

    Educare i giovani a sviluppare empatia verso chi soffre

    Qual è il rapporto dei giovani con la malattia? Come si comportano gli adolescenti di fronte a uno stato di disagio proprio o altrui? In che modo la scuola può aiutare a gestire gli stress della vita e ad affrontare emergenze importanti come quella che stiamo vivendo? La Fondazione Mondo Digitale (Roma) in collaborazione con Janssen Italia (divisione farmaceutica del Gruppo Johnson & Johnson) ha ideato Fattore J, il progetto formativo per aiutare i giovani italiani a sviluppare intelligenza e...

    – Gabriele Caramellino

    Vendite vivaci a Frieze online nella fascia alta

    La trasparenza dei prezzi sembra agevolare gli acquisti. I collezionisti dalla fiera poi si spostano in galleria: Il digitale non frena nessuno

    – di Silvia Anna Barrilà

    Sotheby's: dal lockdown 23 aste online con 44,5 milioni di $

    Con il mercato internazionale dell'arte in lockdown, le vendite online rappresentano un'ancora di salvezza per le case d'asta. Sotheby's ha in calendario tra aprile e maggio 43 vendite, tra cui due nuove versioni online dedicate all'arte contemporanea e a quella impressionista e moderna, inserite

    – di di Maria Adelaide Marchesoni

    Blackstone e la giostra amara sulla London Eye

    Merlin, proprietario della ruota, Madame Tussaud's e Gardaland, rischia il crack. Trema anche il fondo Usa dopo la scalato a debito per 6 miliardi.

    – da Londra Simone Filippetti

    Il lockdown farà crescere l'appetito per l'arte

    Ne è convinto Iwan Wirth, presidente di Hauser & Wirth, che spinge sul digitale con ArtLab e rinvia l'inaugurazione della nuova sede di New York

    – di Maria Adelaide Marchesoni

    La fase 2 per l'export del made in Italy fa rotta ancora su Londra

    Nel 2019 l'interscambio commerciale con la Gran Bretagna, rileva l'Ice di Londra, ha toccato i 29 miliardi di sterline, in crescita del 4%. Ma ll'Italia ha venduto merci in Uk per 19 miliardi soprattutto nel settore alimentare

    – di Simone Filippetti

    Trimestrali, velo alzato sul primo effetto virus

    Parte oggi la stagione dei conti: atteso un calo medio degli utili del 10%, sarebbe il peggior trimestre dal 2009. I giganti energetici attesi a un crollo del 50%

    – di Marco Valsania

1-10 di 564 risultati