Ultime notizie:

John Steinbeck

    Tutti gli States visti da un camper

    A causa delle battute degli amici, perplessi di fronte a quello strano mezzo di trasporto, John Steinbeck aveva soprannominato «Rocinante» il camper acquistato per partire «alla ricerca dell’America» nel settembre del 1960, con il cane... Nello stesso anno dell’uscita, il 1962, Steinbeck ha vinto il Nobel, proprio quando molti lo davano per finito. ... Steinbeck parte poco dopo un uragano a Sag Island, dopo aver rischiato di perdere la barca.

    – di Antonio Armano

    Manuale semiserio del camperista: 10 cose da sapere per una vera vacanza on the road

    Per farsi una cultura non in senso tecnico, ma letterario una breve reading list potrebbe essere la seguente: il classico Strade blu di William Least Heat Moon (Mondadori), viaggio nell'anima più marginale e profonda dell'America a bordo di un furgone; l'esilarante La signora nel furgone, di Alan Bennet (Adelphi), sulla vita di una vagabonda in un vecchio van; e, tornando dall'Inghilterra all'America, Viaggio con Charley (Bur), di John Steinbeck, cronaca di un coast-to-coast sul "Ronzinante",...

    – di Antonio Armano

    Dorothea Lange, una donna contro povertà e ingiustizie

    Le sue immagini, pubblicate su numerose riviste, hanno portato John Steinbeck a scrivere "Furore" nel 1939 e la fotografa e il Premio Nobel hanno poi collaborato in seguito.

    – di Nicol Degli Innocenti

    Smitizzare il selvaggio West

    Si fa presto a dire western, ma le storie sono millanta che tutta notte canta. Sul West e sul Far West. Ci sono - c'erano - i cowboy e gli indiani che, nei film politicamente scorretti d'una volta, si chiamavano selvaggi. E prima, nella seconda metà dell'800, i romanzi un tanto al chilo che avevano

    – di Luigi Sampietro

    Steinbeck: dispacci dal Vietnam, «guerra di sensi, senza fronti e senza retrovie»

    Amico del presidente Roosevelt, sovente ospite alla Casa Bianca anche durante gli anni di Lyndon B. Johnson, considerato un esponente della cosiddetta "generazione perduta", premio Nobel per la letteratura nel 1962, John Steinbeck è uno scrittore che riserva sorprese. L'ultima si ebbe nel 1976 con

    – di Armando Torno

    La lezione di Kathy Matsui, pioniera e inventrice della Womenomics

    "La valle del Salinas è nella California settentrionale. E' un canalone lungo e stretto tra due file di monti, e il fiume Salinas si snoda e si contorce lungo tutta la valle fino a sfociare nella baia di Monterey". Questo, chiaramente, c'entra poco con l'economia. Infatti, si tratta dell'inizio di un romanzo: la "Valle dell'Eden" di John Steinbeck. Certo, se si insistesse un po', ovviamente, si potrebbe trovare una connessione con la "ragion d'essere" di questo blog. E lo si potrebbe fare soltant...

    – Sara Mauri

    Il Salone di Torino apre i «Confini» e ospita mille editori

    Edizione numero trenta. Frutto di un percorso in salita - prima la prova governance poi lo strappo di Milano - e che mette in campo un programma da salone maturo, più internazionale del passato, in grado di coinvolgere per cinque giorni luoghi sparsi in mezza Torino. L'appuntamento con il Salone

    – di Filomena Greco

    Uomini e topi: archiviato Pavese

    Verso la fine degli anni Trenta del Novecento, a dieci anni dalla fondazione della sua casa, Valentino Bompiani guarda all'America per arricchire il catalogo d narrativa straniera, nutrito finora da due autori ad alto tasso di intrattenimento come Körmendi e Cronin. Era troppo tardi per prendere

    – di Mario Andreose

    Uomini e topi: archiviato Pavese

    Verso la fine degli anni Trenta del Novecento, a dieci anni dalla fondazione della sua casa, Valentino Bompiani guarda all'America per arricchire il catalogo d narrativa straniera, nutrito finora da due autori ad alto tasso di intrattenimento come Körmendi e Cronin. Era troppo tardi per prendere

    – Mario Andreose

    Positano strega i super-ricchi

    «Siamo fifty-fifty con il padreterno: lui ci ha messo la bellezza, noi l'abilità». Salvatore Rispoli, proprietario della Buca di Bacco e per una vita presidente degli albergatori di Positano, si è inventato la formula aurea che ripartisce solomonicamente i meriti per questo miracolo della natura:

    – di Mariano Maugeri

1-10 di 47 risultati