Ultime notizie:

Jill Abramson

    Zanny Minton Beddoes, la prima donna a dirigere l'Economist

    Per la prima volta nei 172 anni della sua storia l'Economist ha una direttrice. Si chiama Zanny Minton Beddoes, ha 55 anni e lavora nella rivista britannica dal 1994 come responsabile del settore Business Affairs (le pagine di economia, finanza e scienza). «Il Consiglio di amministrazione ha scelto

    – Manuela Perrone

    Perché si continua a parlare della salute di Hillary

    NEW YORK - Donne discriminate in America? Da ieri le battaglie individuali, quella di Hillary Clinton sotto attacco dei repubblicani per dubbi sul suo reale

    – dal nostro corrispondente Mario Platero

    Rivoluzione alla direzione di Le Monde e del NYT

    Due in un colpo solo. Le direttrici di giornale al mondo sono già rarissime e da ieri sono due in meno. Natalie Nougayrede ha lasciato la direzione di Le Monde e Jill Abramson ha lasciato il comando del New York Times. Due prime donne alla guida di due quotidiani storici, che hanno dovuto fare un passo indietro. Qualche giorno fa scrivevo di una ricerca sul fatto che le donne ceo vengano licenziate più frequentemente, anche perché spesso vengono da fuori rispetto all'azienda e vengono chiamate ...

    – Monica D'Ascenzo

    Secondo il New York Times siamo in una "età dell'oro del giornalismo". Speriamo sia davvero così...

    Negli Stati Uniti si discute molto del presente e del futuro del giornalismo e dell'editoria in generale. Lo si fa in modo franco, a volte crudele, senza rispetto per nessuno, senza avere alcuna delicatezza verso il passato, anche se glorioso. Perché il passato, appunto, è passato, e gli americani - è il loro bello, secondo me, ma a volte anche il loro limite - idolatrano il futuro, non il passato. L'unica cosa che sembra salvarsi, almeno nel giornalismo, sono alcune regole "etiche" del mestiere...

    – Giulia Crivelli

    memorandum

    L'ideale dei ragazzi e la fiducia degli adulti

    – di Roberto Napoletano

    Carta e tecnologie sono inseparabili

    Ricerca della qualità e conti da far quadrare. Il mondo dell'editoria prova a evitare il rischio dello strabismo, che le nuove tecnologie multimediali da sole

    – di Cesare Peruzzi

    Il digitale è il futuro dell'informazione

    LE PROSPETTIVE DEL SETTORE - Per Gerard Baker, direttore del Wsj, «carta e web sono destinati a convivere» - John Elkann: «Interessanti le prospettive dell'informazione locale»

1-10 di 23 risultati