Ultime notizie:

Jia Zhangke

    Jia Zhangke: "Il coronavirus può diventare l'anticorpo della dittatura"

    Il Leone d'oro cinese: «Usiamo questo momento per rafforzare la nostra indipendenza di pensiero e immunizzarci contro i mali sociali» Alla domanda «Come sta?», Jia Zhangke risponde «Fine, fine!» e ride divertito. Sa bene che su di lui, come cinese, grava il sospetto di passare per untore. «E' interessante la reazione dell'Occidente nei confronti dell'epidemia di coronavirus che ha colpito il mio Paese». In effetti anche nella saletta messa a disposizione dalla Berlinale, dove il regista, sceneg...

    – Cristina Battocletti

    I gangster cinesi di Jia Zhang-ke arrivano al Torino Film Fest: l'intervista al regista

    E' una Cina tutt'altro che ruggente quella de I figli del fiume giallo, l'ultimo film di Jia Zhang-ke, che verrà presentato il 30 novembre al Torino film festival, dove il regista cinese è anche presidente della giuria del concorso. La pellicola, nelle sale italiane per Cinema nella prima metà del 2019, è ambientata all'inzio del nuovo millennio in una zona industriale nella provincia dello Shanxi, in cui prolifera un sottobosco umano che vive di espedienti e di malavita, ribattezzata jianghu. Q...

    – Cristina Battocletti

    Al Torino Film Festival da Nanni Moretti a Claire Denis

    Il Torino Film Festival è ormai da moltissimo tempo uno degli appuntamenti imperdibili dell'autunno cinematografico italiano e anche quest'anno non fa eccezione: in programma da venerdì 23 novembre a sabato 1 dicembre, la 36esima edizione della kermesse piemontese si prepara nuovamente a stupire

    – di Andrea Chimento

    Cannes '71: Parlano dell'Est sotto la cortina di ferro i film più brillanti del festival

    Due film musicali, in bianco e nero, hanno brillato nella prima parte della 71esima edizione del festival di Cannes, con un piccolo balzo indietro nel tempo: Leto di Kirill Serebrennikov e Cold War di Pawel Pawlikowski. Leto, che significa estate, racconta la nascita della leggenda del rock sovietico, Viktor Coj (Teo Yoo), nella Leningrado degli anni Ottanta, mentre sfrigolano i primi bagliori della Perestroika. Il rock e il punk sono una mistica da condividere con gli amici in case fumose, asco...

    – Cristina Battocletti

    A Cannes si torna indietro nel tempo con la musica in bianco e nero

    Due film musicali, in bianco e nero, hanno brillato nella prima parte della 71esima edizione del festival di Cannes, con un piccolo balzo indietro nel tempo: Leto di Kirill Serebrennikov e Cold War di Pawel Pawlikowski. Leto, che significa estate, racconta la nascita della leggenda del rock

    – di Cristina Battocletti

1-10 di 50 risultati