Ultime notizie:

Jerome Powell

    Libra, tutti gli avversari globali della moneta di Facebook

    Ancora più significativa è stata la dichiarazione del chairman della Fed Jerome Powell nella sua testimonianza semestrale al Congresso: "Non credo il progetto possa avanzare" se non verranno risolte tutte le incognite". Powell ha confermato che è stato creato un gruppo di lavoro nella banca centrale che si sta coordinando con le altre banche centrali mondiali. Powell ha messo con semplicità in chiaro l'enormità della posta in gioco: "Facebook ha oltre due miliardi di...

    – di Marco Valsania

    L'Europa cede nel finale. A Piazza Affari vendite su banche e petroliferi

    Trump è tornato a minacciare la Cina di introdurre nuovi dazi per oltre 300 miliardi di dollari. Ma sul fronte monetario Powell ha ribadito che la Fed agirà in modo accomodante. Intanto va avanti a pieno ritmo la stagione delle trimestrali

    – di Eleonora Micheli e Cheo Condina

    Camera Usa: «Le big tech non siano società finanziarie»

    NEW YORK. Le "big tech" non sono società finanziarie e non possono operare come tali. A partire da questo assunto la maggioranza democratica della Commissione servizi finanziari della Camera ha approvato una proposta di legge che prevede multe fino a un milione di dollari al giorno per le grandi

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    La Libra di Facebook al vaglio del G7. Bankitalia: tanti i rischi da valutare

    Il governatore Visco: nuovi rischi da valutare con attenzione. Sull'uso delle banconote per i pagamenti: non vediamo tempi brevi per un suo drastico abbandono. Il ministro dell'Economia Tria: le banconote continueranno ad essere utilizzate. Bitcoin in picchiata sui timori di una repressione

    – di Davide Colombo

    Se Freud (e non Keynes) è di casa alla Fed

    Il presidente della Fed taglierà o no i tassi di interesse? Perché non sceglie e non spiega? La risposta può essere cercata tra le motivazioni tradizionali: il benessere degli Usa, il ruolo dei mercati finanziari, l'incertezza macroeconomica.

    – di Donato Masciandaro

    Wall Street da record, ma indici Ue chiudono piatti

    Il Dow Jones allunga ancora sopra 27mila punti, toccati ieri la prima volta, sulla scommessa che a fine mese la Fed tagli il costo del denaro. In attesa del giudizio di Dbrs sull'Italia, lo spread si mantiene sotto quota 200. Bene Atlantia e automotive

    – di Eleonora Micheli e Andrea Fontana

    Petrolio, allarme uragani e tensioni Usa-Iran fanno volare i prezzi

    L'allarme uragano nel Golfo del Messico e una nuova escalation nelle minacce di Donald Trump all'Iran hanno infiammato le quotazioni del petrolio, spingendole in rialzo di oltre il 4% nella seduta di ieri. Il Wti è risalito sopra 60 $/barile, il Brent ha riconquistato quota 67 dollari.

    – di Sissi Bellomo

1-10 di 262 risultati