Ultime notizie:

Jeremy Corbin

    Commercio, perché l'accordo Usa-Uk conviene soltanto a Trump

    Un grande accordo commerciale tra Stati Uniti e Regno Unito. Nella sua visita a Londra, il presidente Donald Trump rilancia una vecchia suggestione, resa più vivida dalla prospettiva della Brexit, soprattutto agli occhi degli euroscettici (non solo inglesi). Un trattato di libero scambio sarebbe il

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Le ricette miracolose e la lezione di Brexit

    Problemi complessi non possono ricevere risposte semplici. Né i danni prodotti da risposte semplici possono essere affrontati con ricette tradizionali. Il dramma in scena a Londra è una conferma dei guai che sono generati dai venditori di soluzioni semplicistiche ai problemi dei cittadini. Ma quel

    – di Sergio Fabbrini

    Land of Hope and Glory.....

    Chiunque conosca la storia d'Europa e ami la democrazia non può che essere triste nel vedere il lento disfacimento della Gran Bretagna. Il problema non è tanto la sua uscita dalla Ue quanto il modo in cui vi è arrivata, il suo caotico viaggio verso l'uscita, la tremenda mediocrità della sua classe politica. A cominciare dalla leggerezza con la quale nel 2016 David Cameron condusse il paese verso un referendum che era un appuntamento con la storia. E' una stagione triste nella produzione delle l...

    – Ugo Tramballi

    Brexit, proposta trasversale di Corbyn: «Unione doganale con la Ue»

    Jeremy Corbin tenta il colpo finale contro il governo May. In un discorso alla Conventry University, il leader del Labour Party ha fatto propria l'idea di un'Unione doganale con la Ue creando così le condizioni perché si formi una maggioranza alternativa nel parlamento britannico. Un gruppo di

    – di Riccardo Sorrentino

    Perché economia significa giustizia

    In piena crisi dell'euro, l'ex premier italiano Mario Monti ripeteva che parte del problema era che «per i tedeschi, l'economia è un ramo della filosofia morale». Voleva dire che anziché risolvere il problema, i tedeschi preferivano cercarne il colpevole, facendo notare che in tedesco la parola

    – di Gideon Rachman

    Il mondo fantastico dei conservatori inglesi

    Ignorare e negare. Con questi due imperativi ficcati chiari in testa i conservatori britannici hanno per oltre due secoli nutrito un atteggiamento di distacco verso il prossimo che ha permesso loro di reggere le sorti del mondo senza porsi troppi quesiti. I due imperativi hanno fatto da robusto isolante verso le critiche o le minacce provenenti dall'esterno, permettendo ai leader di turno di tirare dritti per la propria strada, a volte in modo temerario, convinti delle proprie ragioni. Da Wellin...

    – Marco Niada

1-10 di 14 risultati