Ultime notizie:

Jennifer Egan

    Il tempo è un bastardo di Jennifer Egan

    Vincitore del Premio Pulitzer per la letteratura, vincitore del National Book Critics Circle Award, finalista al Los Angeles Times Book Award, finalista al PEN/Faulkner Award, selezionato per l'Orange Prize (Gran Bretagna); tra i 12 migliori romanzi del XXI secolo secondo BBC Culture; negli Stati

    Nuova storia delle due città

    Un grido s'avvicina, attraversando il cielo. Viene voglia di scomodare L'arcobaleno della gravità per iniziare a parlare della fama che anticipa l'arrivo di un libro come City on Fire attraverso il firmamento delle fiere editoriali. E quel grido, ancora prima di capolavoro, dice: «Anticipo a sette

    – Marco Rossari

    Il Grande Romanzo Americano in 24 volumi

    Nathaniel Hawthorne, La lettera scarlatta (1850). Dopo una serie di racconti emblematici (A come allegoria), uno scrittore di mezza età (A come autore) esordisce nel romanzo con una storia sulla relazione tra una donna sposata e un uomo di chiesa (A come adulterio), con tanto di figliola. Analisi

    – Marco Rossari

    Sono la droga

    Ciao, mi chiamo Scotty e questa storia la racconto io. Cioè, non proprio tutta. Di una parte s'è occupato 'sto tizio che si chiama James Hannaham, un tipetto nero - ops, afroamericano. Sul suo sito si definisce «autore, artista concettuale part-time, scrittore o qualcosa del genere. Forse

    – Marco Rossari

    Ascesa e declino

    Chi è Matilda "Tooly" Zylberberg, libraia di provincia che nel 2011, a poco più di trent'anni, vive al confine fra Galles e Inghilterra e passa la maggior

    – di Nadia Terranova

    E' tornato il romanzo politico

    Il 2014 potrebbe essere ricordato come l'anno del ritorno della politica radicale nel romanzo americano. A dimostrarlo sono due libri di prossima pubblicazione

    – di Claudia Durastanti

    Downton Abbey

    Devo confessare che quando ho letto che Dan Stevens, l'attore che interpreta Matthew Crawley in Downton Abbey, avrebbe lasciato la serie per dedicarsi ad

    – di Veronica Raimo

    Da fare

    1 Falciare prato...

    – di Jennifer Egan

    La mappa e il territorio - Alice annotata 6

    "What is the use of a book without pictures or conversations?", si domanda innanzitutto Alice. E così mentre precipita ("Down, down, down. Would the fall NEVER come to an end!"), il suo primo istinto è quello di provare a fare un disegno, una mappa mentale del luogo in cui si trova: "`I wonder how many miles I've fallen by this time?' she said aloud. `I must be getting somewhere near the centre of the earth. Let me see: that would be four thousand miles down, I think--' (for, you see, Alice had ...

    – Marco Minghetti