Ultime notizie:

Jefferson Airplane

    Il libro paga di Woodstock: tutti i cachet degli artisti

    Il concetto di soldi si sposa male con i leggendari «Three Days of Peace and Music». Eppure ciascun artista che, dal 15 al 18 agosto 1969, salì sul palco si vice corrispondere un cachet. Da Jimi Hendrix, il più pagato di tutti, ai Quill che portarono a casa poche centinaia di dollari

    – di Francesco Prisco

    Woodstock 50 anni dopo: sembrava la rivoluzione ma era la fine del sogno

    Dal 15 al 17 agosto 1969 si tennero i «tre giorni di pace e musica» che sconvolsero il mondo: 400mila hippie nelle campagne a Nord di New York, una comune temporanea che ebbe come inno «The Star Spangled Banner» nella versione elettrica di Hendrix. Poteva essere l'origine del mondo nuovo, ma era più semplicemente l'estate indiana degli anni Sessanta

    – di Francesco Prisco

    Corinaldo, piano con Sfera Ebbasta: non sarà il diavolo (ma non è neanche Lou Reed)

    Quand'è stato di preciso che il nostro Paese ha perso l'equilibrio? O forse dovremmo chiederci: ha mai avuto equilibrio il nostro Paese? Prendiamo il caso Corinaldo, per esempio. Sui social e pure in parecchi giornali proprio non ne vogliono sapere di trattare la tragedia come andrebbe trattata e, cioè, come una vicenda di ordine pubblico. Non si capisce il motivo, ma si finisce a parlare di Sfera Ebbasta (nella foto con il tatuaggio che si è fatto per commemorare le vittime). E le posizioni dom...

    – Francesco Prisco

    Peppino D'Agostino, chitarrista da esportazione: a San Francisco conquista il mondo (e in Italia scrive per Vasco)

    Vecchia regola del giornalismo: Natale e Pasqua, tempi di racconti edificanti. Che, tradotto per i non addetti ai lavori, significa più o meno: se hai una buona notizia da dare, un messaggio positivo da veicolare, una bella storia da raccontare, non c'è periodo migliore delle festività per farlo. A «Money, it's a gas!» stavolta non intendiamo sottrarci a questa legge non scritta e allora spazio a un'amabile chiacchierata telefonica che per mezzora ha collegato Milano con Benicia, cittadina di 27...

    – Francesco Prisco

    Il canto triste del 2016

    2016, l'anno in cui morì la cultura pop in generale e la musica pop in particolare? La scomparsa di George Michael giunge infatti al termine di un "anno horribilis" per la musica e per la musica pop in particolare. Il 2016 si porta via via stelle e talenti indimenticabili che hanno fatto la storia

    Paul Kantner

    Paul KantnerC'erano una volta i Jefferson Airplane. Se Grace Slick era voce e volto, se il guitar hero Jorma Kaukonen era la mente, se Marty Balin era il cuore e il bassista Jack Casady la spina dorsale della band, il chitarrista e cantante Paul Kantner ne era l'anima: magari qualcosa di non

    La Swinging London fa tappa al Victoria & Albert Museum

    LONDRA - Cinque anni che hanno cambiato la nostra vita. Il periodo 1966-1970 va ricordato e celebrato, secondo il Victoria & Albert Museum, che cogliendo l'occasione del cinquantesimo anniversario ha organizzato una grande mostra dedicata alla "rivoluzione pacifica" che ha trasformato la società di

    – Nicol Degli Innocenti

    «Woodstock? Io c'ero». L'unico italiano fu il discografico Lucio Salvini (in auto con gli Ertegun, poi appuntamento nel backstage con Joan Baez)

    Ma italiani a Woodstock ce n'erano? La domanda rimbalzata due giorni fa sul web da «Money, it's a gas!» in occasione del 47esimo anniversario della tre giorni di pace, amore e musica ha solleticato la fantasia di molti, appassionati delle sette note e non. Di testimonianze ne abbiamo raccolte parecchie, tra ipotesi («Dovevano esserci: gli italiani sono ovunque»), provocazioni («Se c'erano, erano fuori dai varchi a vendere i biglietti»), leggende metropolitane («C'era Eugenio Finardi», scrive qua...

    – Francesco Prisco

    Quarantasette anni fa i 400mila di Woodstock. Ma italiani ce n'erano? Provate a rispondere voi

    A Ferragosto si portano l'anguria e i giochi di società. Non potendo offrirvi una fetta d'anguria, «Money, it's a gas!» propenderà per la seconda opzione: un bel gioco di società legato alla ricorrenza musicale per eccellenza, ossia l'anniversario del Festival di Woodstock, quei tre giorni di pace, amore e musica che si tennero a Bethel, nella leggendaria fattoria di Max Yasgur, a partire dal 15 agosto del 1969. Sappiamo tutto e il contrario di tutto di quell'evento che spaccò a metà la storia d...

    – Francesco Prisco

1-10 di 44 risultati