Ultime notizie:

Jay Powell

    Le parole a singhiozzo della Banca Centrale Usa

    In un contesto macroeconomico di crescente incertezza, l'unico contributo che una banca centrale può fare è aumentare le certezze, influenzando le aspettative, e lo strumento è uno solo: le parole. La Fed purtroppo parla a singhiozzo, omettendo informazioni rilevanti, oppure offrendone di inutili.

    – di Donato Masciandaro

    Una Fed opaca aumenta l'incertezza sul futuro

    Il presidente della Federal Reserve Jay Powell è come il velista che dice agli ospiti a bordo della sua barca: «Continuate a chiedere una rotta, ma io non ve la dico, e in più il mare si sta alzando; non vi agitate però, perché è peggio, rischiamo di rovesciarci. Ma state tranquilli: sarò

    – di Donato Masciandaro

    Trump contro Fed, perché la banca centrale non può essere intoccabile

    L'autore di questo post è Matteo Gallone, dottore in Scienze dell'Economia e della Gestione Aziendale, specializzando in Intermediari, Finanza Internazionale e Risk Management all'Università di Roma La Sapienza - Ci si aspettava un fine anno senza amare sorprese per l'economia globale. ?Purtroppo, qualcosa è andato storto. Ciò che ha contributo ad infuocare lo scenario finanziario internazionale durante queste due ultime settimane è stata le volontà (celata e non) del presidente Trump di voler ...

    – Econopoly

    La Fed non cede a Trump e alza i tassi. Prudenza sulle strette nel 2019

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTENEW YORK - La Federal Reserve ha alzato i tassi a breve di 25 punti base, al 2,25-2,50 per cento. Ha annunciato però un rallentamento della futura stretta, indicando per il 2019 due nuovi possibili rialzi (e non più tre, come a settembre). Ha rivisto inoltre al ribasso le

    – di Riccardo Barlaam

    Se a Wall Street mancano i venerdì

    Wall Street ha fallito poche volte il rally di Natale: dopo la crisi del 2007, gli indici azionari di New York hanno chiuso l'ultimo mese dell'anno in ribasso solo nel 2014 (poco sotto la parità) e nel 2015 (per meno del 2%). Soprattutto, le azioni Usa non hanno quasi mai eguagliato una perdita

    – di Marzia Redaelli

    La settimana delle Borse tra G20 e Opec

    É un percorso a ostacoli quello degli investitori, che dopo il G20 tenutosi nel week-end a Buenos Aires si focalizzano sugli eventi politici e macroeconomici in arrivo.

    – di Marzia Redaelli

    Borse, operatori in attesa di segnali dall'economia tedesca

    Nel clima di ribassi perduranti dei mercati azionari, gli operatori attendono qualche segnale che possa far ripartire gli acquisti e, magari, dar vita al tradizionale rally di dicembre. «Nel breve termine rimaniamo aperti alla possibilità di un recupero di fine anno delle borse e dell'euro» afferma

    – di Marzia Redaelli

    Un secondo mandato per Trump non è più un evento impossibile

    Se doveva essere un'ondata di piena, quella democratica è stata solo una vittoria ai punti: il partito di opposizione conquista con ampio margine la Camera dei rappresentanti e alcuni nuovi governatori. Ma il Senato resta ai repubblicani che aumentano sensibilmente i loro seggi. E se queste

    – di Ugo Tramballi

1-10 di 18 risultati