Ultime notizie:

Jasper Johns

    Ottimi risultati per l'arte contemporanea da Sotheby's New York

    Contributo della Pop Art: Basquiat, Hockney e Johns. ... Una caratteristica ‘Bandiera' dai toni grigio-blu di Jasper Johns del 1994 conferma la stima bassa di 12-18 milioni fermandosi a 13,1 milioni con le commissioni, nonostante le dimensioni contenute e la tarda data.

    – di Giovanni Gasparini

    Usa, l'arte politica incontra #metoo

    Judith Bernstein, invece, con ‘Trump's Cabinet of Horrors' (550 $) desidera mostrare Trump per quello che è “un pazzo, un mostro, un giullare, un sessista, un razzista”; mentre in “Moratorium (Gold Rainbow American Flag)” gioca ancora una volta sul tema di Jasper Johns e chiude la serie di “Rainbow Flag” con una bandiera americana d'oro, sintomo di un paese malato dall'oro (500 $).

    – di Giuditta Giardini

    PMA: raccolti 380 milioni di dollari per aggiornare il museo

    E' del 2015, ad esempio, la notizia che 97 lavori di artisti del calibro di Jasper Johns ed Ellsworth Kelly per un valore stimato di 70 milioni di dollari saranno donati al museo dai coniugi Sachs, e nel 2016 il PMA ha ricevuto 50 lavori di artisti come Edward Hopper e Philip Guston, oltre a 10 milioni di dollari da Daniel W. Dietrich II.

    – di Sara Dolfi Agostini

    Molti record per l'arte contemporanea da Sotheby's New York

    La sera del 16 maggio a New York Sotheby's ha proposto due cataloghi a cavallo fra l'arte del dopoguerra e contemporanea, il primo con 26 lotti appartenuti alla Collezione Mandel, tutti venduti per un ricavo di 107,8 milioni di dollari a favore dell'omonima Fondazione benefica, il secondo composto

    – di Giovanni Gasparini

    Prosegue il momento positivo per l'arte del dopoguerra da Sotheby's New York

    L'ampio catalogo proposto da Sotheby's la sera del 16 novembre, in qualche modo impropriamente denominato "Arte Contemporanea", pur in presenza di solo una quindicina di lotti di artisti viventi e opere con meno di 30 anni (su un totale di 71), ha riscosso un ottimo successo commerciale.

    – di Giovanni Gasparini

    Nasce a Berlino il Drawing Hub, un nuovo centro per il disegno contemporaneo

    Berlino. In un complesso del 1912 nel quartiere Wedding, che era una fabbrica chimica e oggi ospita circa 70 atelier di artisti, ha aperto a settembre un nuovo centro dedicato al disegno contemporaneo, chiamato The Drawing Hub. Il fondatore è Jan-Philipp Frühsorge, storico dell'arte e curatore

    – di Silvia Anna Barrilà

    Disegno acchiappa collezionisti

    Un tempo il disegno era parte integrante della formazione di tutti gli artisti, ma il suo valore era relegato allo stadio di preparazione e di studio per il dipinto, re di tutte le discipline. Oggi, per molti artisti ha assunto un altro valore e viene utilizzato come mezzo espressivo esclusivo o

    – di Silvia Anna Barrilà e Maria Adelaide Marchesoni

    Belle pennellate sporche

    Una notte del 1954, un Jasper Johns ventiquattrenne sognò di dipingere la bandiera americana. La mattina dopo, comprò i materiali che gli servivano per farlo. Le stelle all'epoca erano 48, e Johns non sapeva che avrebbe continuato a dipingere quella bandiera così a lungo da vedere il numero degli

    – di Pia Capelli

1-10 di 83 risultati