Ultime notizie:

Jason Reitman

    La giornata dell'infanzia nel cinema e l'intervista a Giorgio Diritti

    Il 20 novembre del 1989 l'Onu approvò la Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia e da allora, in quella data, si celebra la giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Ci sono film bellissimi e dolenti su questo tema, dalle vette di Germania anno zero (1948) di Roberto Rossellini a I quattrocento colpi (1959) di François Truffaut per arrivare a versioni contemporanee, come lo straziante Sister (2012) di Ursula Meier o il transgender Tomboy (2011) di Célin...

    – Cristina Battocletti

    Al Torino Film Festival da Nanni Moretti a Claire Denis

    Il Torino Film Festival è ormai da moltissimo tempo uno degli appuntamenti imperdibili dell'autunno cinematografico italiano e anche quest'anno non fa eccezione: in programma da venerdì 23 novembre a sabato 1 dicembre, la 36esima edizione della kermesse piemontese si prepara nuovamente a stupire

    – di Andrea Chimento

    Charlize Theron è una madre in crisi nel toccante «Tully»

    Charlize Theron è la grande protagonista del weekend in sala: la diva sudafricana regala una delle performance più intense della sua carriera in «Tully» di Jason Reitman, regista con cui aveva già lavorato nel riuscito «Young Adult».

    – di Andrea Chimento

    Nessun Oscar a "Lady Bird"di Greta Gerwig: ecco perché

    Uno dei film più significativi sull'adolescenza americana, sottovalutato dal pubblico e dalla critica, è Young adult di Jason Reitman del 2011. Grazie a una magnifica Charlize Theron, nei panni di una hellokittyzzata, crudele e sprovveduta ragazzina di trentasette anni, Reitman ragionava sulla cristallizzazione del periodo della crescita e sugli ingranaggi di una società malata che consente di protrarla fino allo spasimo. Oggi Greta Gerwig con Lady Bird analizza gli stessi meccanismi che imprigi...

    – Cristina Battocletti

    Nessun Oscar a «Lady Bird»: ecco perché

    Uno dei film più significativi sull'adolescenza americana, sottovalutato dal pubblico e dalla critica, è Young adult di Jason Reitman del 2011. Grazie a una magnifica Charlize Theron, nei panni di una hellokittyzzata, crudele e sprovveduta ragazzina di trentasette anni, Reitman ragionava sulla

    – di Cristina Battocletti

    Chi vincerà gli Oscar quest'anno? L'analisi e le previsioni

    L'89ª edizione della cerimonia degli Oscar si terrà questa notte al Dolby Theatre di Los Angeles, condotta da Jimmy Kimmel. A contendersi le statuette ci saranno i candidati annunciati lo scorso 24 gennaio 2017 e scelti dal presidente dell'Academy Cheryl Boone Isaacs, coadiuvato dai registi Guillermo del Toro e Jason Reitman, le attrici Glenn Close, Marcia Gay Harden, Brie Larson, Gabourey Sidibe e Jennifer Hudson, e gli attori Terrence Howard, Ken Watanabe e Demián Bichir. Il grande favorito ...

    – Filippo Mastroianni

    Quando hai 17 anni: l'indecisione della soglia. Téchiné scrive con Sciamma un bel film sull'adolescenza con una riflessione matura sulla società

    Cristina Battocletti Quasi per spingere a crescere una società gerontocratica ma immatura, André Téchiné a 73 anni continua a indagare sull'adolescenza e sulle soglie che questa condizione spalanca. Nella sua lunga filmografia ha ragionato sulle inquietudini giovanili, intuendo talenti in nuce come Emmanuelle Béart, Juliette Binoche, Isabelle Huppert e Lambert Wilson. In Italia il suo cinema è arrivato a gocce, come ha ben spiegato Goffredo Fofi su queste pagine (vedi la notizia in alto), e di...

    – Cristina Battocletti

    L'indecisione della soglia

    Quasi per spingere a crescere una società gerontocratica ma immatura, André Téchiné a 73 anni continua a indagare sull'adolescenza e sulle soglie che questa condizione spalanca. Nella sua lunga filmografia ha ragionato sulle inquietudini giovanili, intuendo talenti in nuce come Emmanuelle Béart,

    Solitudine, tic, sesso casuale

    Terminata Mad Men, l'ultima delle grandi serie d'autore, in tv al momento non si avvistano opere d'arte. Eppure, dal cinema continuano ad arrivare in tv talenti affermati. Uno dei più recenti è Jason Reitman, che sta producendo e in parte girando Casual, una serie piccola e curata con al centro una

    – Francesco Pacifico

1-10 di 95 risultati