Persone

Janet Yellen

Janet Louise Yellen è nata il 13 agosto del 1946 a Brooklyn ed è un'economista e politica statunitense, dal 3 febbraio 2014 è presidente della Federal Reserve. Il suo mandato scade a febbraio 2018 e il successore indicato dal presidente Trump è l’avvocato repubblicano Jerome Powell.

Dal 18 febbraio del 1997 al 3 agosto del 1999 è stata Direttore del Consiglio dei Consulenti Economici.

Tra il 14 giugno del 2004 ed il 4 ottobre del 2010 ha assunto la carica di Presidente della Federal Reserve di San Francisco.

Dal 4 ottobre del 2010 al 3 febbraio del 2014 è stata Vice Presidente della Federal Reserve.

Janet Yellen ha studiato economia all'Università Brown ed a Yale.

Dottoressa in economia, la Yellen ha lavorato per diversi anni come docente universitaria di macroeconomia.

Negli anni novanta è stata scelta dal Presidente Clinton come presidente del Consiglio dei Consulenti Economici, quindi è stata membro del consiglio dei governatori del Federal Reserve System.

Successivamente è diventata membro votante della Federal Open Market Committee e per sei anni presidente della Federal Reserve Bank di San Francisco.
Nel 2010 è stata nominata da Barack Obama vicepresidente della Federal Reserve, carica che ha mantenuto per quattro anni, prima di succedere a Ben Bernanke nella presidenza della Federeal Reserve.

La Janet è la prima donna a rivestire questo ruolo ed è risultata essere nel 2014 la seconda donna più potente, nella lista delle 100 donne più potenti del mondo secondo Forbes.


Janet Yellen è coniugata con il collega economista George Akerlof, vincitore nel 2001 del Nobel per l'economia.

Ultimo aggiornamento 05 novembre 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Janet Louise Yellen | Federal Reserve Bank | San Francisco | Ben Bernanke | Università Brown | Barack Obama | Università di Yale | George Akerlof | Federeal Reserve | Federal Open Market Committee |

Ultime notizie su Janet Yellen

    Tassi Fed, il sorpasso (inutile) sull'inflazione

    Da questo punto di vista, il fresco presidente Jerome Powell prosegue in perfetta continuità la strategia seguita da suoi due predecessori Ben Bernanke e Janet Yellen: galleggiare. ... Tale difetto congenito è stato poi aggravato dalle scelte dei vari governatori che si sono susseguiti dopo Paul Volcker - l’unico a dotarsi di una regola di condotta - da Greenspan appunto alla Yellen, passando per Bernanke: adottare la discrezionalità come strategia sistematica, solo temperata da due deboli...

    – di Donato Masciandaro

    Un conservatore flessibile per guidare la Bce

    Da questo punto di vista, la presidenza di due banche centrali assai rilevanti – la Fed e la Banca centrale russa – sono già legate ai nomi rispettivamente di Janet Yellen - fino allo scorso febbraio - ed Elvira Nabiullina.

    – di Donato Masciandaro

    A 10 anni dal crack Lehman politica in pressing sulle banche centrali

    Questa proposta è stata applaudita non solo da un ramo del Parlamento, che l’ha approvata, ma anche da 24 economisti tra i quali John Taylor, il creatore della Taylor Rule e a suo tempo ritenuto “papabile” a guidare la Fed dopo l’addio di Janet Yellen.

    – di Morya Longo

    Yellen: «Mercati più sicuri». Ma sale il rischio su obbligazioni ed Etf

    «Le regole partorite dopo la crisi del 2007 hanno reso il sistema finanziario globale più solido. Ma quelle stesse regole hanno creato anche effetti indesiderati, che oggi rappresentano dei rischi». Sentire queste parole pronunciate dall'ex presidente della Federal Reserve Janet Yellen, durante

    – di Morya Longo

    La Fed verso un allentamento dei vincoli anti speculazione sul trading

    La Fed oggi approva un piano morbido per uscire dalla Volcker Rule, la normativa voluta dall'amministrazione Obama dopo la crisi dei mutui subprime per evitare le speculazioni finanziarie troppo rischiose che prende il nome dall'ex presidente della banca centrale americana Paul Volcker. La

    – di Riccardo Barlaam

    Trump nomina Richard Clarida vicepresidente della Fed

    Donald Trump, se nella politica economica e sociale ama alzare il tiro di nazionalismo e populismo, quando si tratta della Federal Reserve gioca sul sicuro: ha nominato quale vice chairman della banca centrale un economista repubblicano pragmatico ed esperto, Richard Clarida.

    – di Marco Valsania

    Banche, più regole in Europa, meno in America: ecco l'impatto sul Pil

    Mentre l'Europa stringe ancora la cinghia sulle banche, gli Stati Uniti si muovono nella direzione opposta e iniziano a deregolamentare il settore creditizio. Negli stessi giorni in cui la Commissione europea e la Bce affondano il coltello nella piaga dei crediti deteriorati, infatti, il Senato Usa

    – di Morya Longo

    «Da Dossetti a Renzi: vi spiego perché voto ancora per il Partito democratico»

    Massimiliano Granieri, elettore del Partito democratico. Nella sua dimensione ipercinetica - di professore universitario e di business angel specializzato in startup - trovo qualcosa dell'immaginario appartenuto al primo Matteo Renzi, il rottamatore che andava veloce e che prometteva di cambiare il

    – dall'inviato Paolo Bricco, foto di Fabrizio Annibali

    Powell: la Fed alzerà ancora i tassi in modo graduale

    La Federal Reserve resta sulla strada giusta per continuare ad alzare gradualmente i tassi di interesse continuando la normalizzazione della sua politica monetaria. E' questo il messaggio fornito al Congresso Usa dal neo governatore della banca centrale Usa, Jerome Powell. Nel testo del discorso

1-10 di 1056 risultati