Ultime notizie:

Jan Fabre

    Baryshnikov strumento d'artista

    L'artista fiammingo Jan Fabre ha coivolto il grande ballerino nel progetto NOT ONCE

    – di Silvia Poletti

    La solidarietà, quando una semplice impresa sociale fa grande l'impresa.

    L'allarme pandemico da Covid-19 non dà tregua. La Pasqua, festa di pace e armonia, per il secondo anno di seguito è ammantata di rosso con mascherine, distanziamento sociale e vaccini che dettano l'agenda degli italiani, nell'attesa di essere chiamati per la vaccinazione. Nel frattempo sul fronte economia è la crisi a dettar legge. Ne ha parlato preoccupato Papa Francesco alla vigilia della Via Crucis nel silenzio di Piazza San Pietro; ne parla anche il nuovo timoniere dell'esecutivo, il pragmat...

    – Nicola Dante Basile

    Ampia offerta d'arte moderna e contemporanea all'asta in Italia

    Anche in questo caso l'offerta spazia su tutto il Novecento, dalle opere dei Futuristi Balla e Depero ai nomi del contemporaneo come Jan Fabre, del quale vengono offerte due opere con scarabei che riassumono il senso della transitorietà della vita terrena ("Engel: Revelations" del 2000 e "Loyalty Pisses in Death's Mouth" del 2006 stimate 100-150.000 euro).

    – di Silvia Anna Barrilà

    Artisti per l'Europa/Il francobollo di Fabre

    Per l'iniziativa "United Artists for Europe" il belga Jan Fabre ha voluto creare un'opera nuova, specificamente sul tema dell'Europa. Ha ideato un dittico fatto di carapaci di scarabei luccicanti, quasi puntillista. Rappresenta un francobollo europeo immaginario con il motto «In Varietate

    Lussemburgo underground tra musei d'arte moderna, casematte, festival e skatepark

    Metropoli accelerata che si muove tra la tradizione e la modernità. Città multiculturale costruita (più di mille anni fa), nel cuore di una fortezza medievale; città che vibra di assidua vitalità - accoglie, infatti, popolazioni di 150 nazionalità. Attorniata, nelle sue due parti, alta e bassa, da

    – di Orazio Labbate

    Palermo capitale della Cultura 2018: gli appuntamenti da non perdere

    Da capitale della mafia a capitale della cultura italiana 2018, di strada ne ha fatta Palermo. A dire il vero la città è sempre stata culla di arte e cultura. E' la città della casa editrice Sellerio, della fotoreporter Letizia Battaglia, del virtuoso violoncellista Giovanni Sollima e della regista

    – di Sara Magro

    Un «selfie» tutto belga

    E' il primo artista vivente ad avere avuto una personale al Louvre di Parigi, e la sua presenza è costante nei maggiori musei e festival del mondo. 40 anni fa si affacciò alla ribalta dell'arte, e con le sue performances, le sue opere, i suoi testi, i suoi spettacoli, le sue trasgressioni, nel tempo

    – di Flavia Foradini

1-10 di 62 risultati