Ultime notizie:

James Quincey

    Cento supermanager alla corte di Macron per investire in Francia

    «Scegliete la Francia». O meglio, con una scelta linguistica inconsueta a Parigi, «Choose France!». Domani, nella reggia di Versailles, il governo francese prima, e poi il presidente Emmanuel Macron incontreranno più di cento manager delle grandi multinazionali globali. Un incontro organizzato

    – di Riccardo Sorrentino

    Lo shopping di Lavazza in Canada: rileva il big del caffè bio Kicking Horse coffee

    Lavazza raddoppia: dopo lo shopping delle società europee Carte Noire e Merrild, la multinazionale torinese acquisisce il controllo della canadese Kicking Horse Coffee, big nel segmento del caffè biologico e fair trade (equo e solidale) e che negli ultimi anni ha realizzato una forte crescita in Canada e negli Stati Uniti. Lavazza subentra al Fondo di private equity Swander Pace Capital, che era entrato nel 2012 in partnership con Jefferson Capital e United Natural Foods. La multinazionale itali...

    – Emanuele Scarci

    Lavazza fa shopping in Canada

    Lavazza raddoppia: dopo lo shopping delle società europee Carte Noire e Merrild, la multinazionale torinese acquisisce il controllo della canadese Kicking Horse Coffee, big nel segmento del caffè biologico e fair trade (equo e solidale) e che negli ultimi anni ha realizzato una forte crescita in

    – di Emanuele Scarci

    Coca-Cola rilancia sul prodotto light, con meno calorie e formati più piccoli

    Nella settimana in cui Coca-Cola Company e altre 5 multinazionali propongono a Bruxelles l'etichettatura nutrizionale a semafori, in Italia Coca-Cola lancia la strategia salutista del futuro che si basa su 4 pilastri: riduzione dello zucchero, ampliamento della gamma di prodotti, confezioni in formati ridotti e informazioni sempre più chiare e trasparenti in etichetta sulle calorie. La strategia è quella lanciata da Coca-Cola a livello globale, che ha l'obiettivo di allinearsi all'evoluzione dei...

    – Emanuele Scarci

    Coca-Cola sempre meno frizzante: calano ricavi e utili. Vicino il cambio al vertice

    Coca-Cola nella bufera: recupera negli Usa ma perde (soprattutto) in Europa e in America Latina. In vista del cambio al vertice del colosso di Atlanta, chiude un altro anno deludente con ricavi e utili in picchiata. L'intero 2016 si è chiuso con ricavi per 41,8 miliardi di dollari, in calo rispetto ai 44,3 del 2015 e ai 46,8 del 2014. L'utile è di 6,5 miliardi contro i 7,3 dell'esercizio precedente. Deludente anche l'outlook per il 2017, con un utile per azione previsto in flessione ulteriore d...

    – Emanuele Scarci