Ultime notizie:

James Galbraith

    La fascinazione bipartisan per la MMT e il sogno della spesa senza vincoli

    In principio, come sempre, era John Maynard Keynes. Il Nostro ammoniva, nella sua Teoria Generale: "Le idee degli economisti e dei filosofi politici, sia quando sono giuste che quando sono sbagliate, sono molto piu' potenti di quanto si creda comunemente. Al contrario, il mondo e' governato da ben poco altro. Gli uomini della pratica, i quali si credono del tutto liberi da ogni influenza intellettuale, sono spesso schiavi di qualche economista defunto. Pazzi al potere, i quali odono voci nell'ar...

    – Brunello Rosa

    Cosa significano realmente i tagli fiscali di Trump per l'economia Usa

    L'obiettivo della politica economica dichiarato dall'amministrazione Trump è di incrementare la crescita negli Stati Uniti passando dal tasso post-crisi finanziaria del 2% al 3%, almeno. In termini storici, non è in dubbio che la crescita raggiunga questo livello. La crescita reale del Pil

    – di James K. Galbraith

    G7 Finanze, nel comunicato spinta a proposte per web tax

    «Non si parla più di austerità in Europa, si parla di crescita, di investimenti e occupazione e l'Italia ha parecchi meriti per aver cambiato l'agenda dell'Europa». Lo ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan al Tg1 al termine della prima giornata di lavori del G7 dei ministri delle

    Una "unione degli investimenti" per spingere l'Europa fuori dalla crisi

    Pubblichiamo un post di Guido Iodice e Thomas Fazi. Iodice scrive di politica, tecnologia ed economia su diverse testate. Nel 2012 insieme a Daniela Palma ha dato vita a Keynes blog. Fazi è saggista, giornalista, traduttore e autore di documentari. Scrive di questioni europee per testate italiane e straniere. Collabora con la rete della società civile Sbilanciamoci!. Sito: thomasfazi.net - In una recente intervista a Le Figaro, il ministro dell'Economia Padoan ha usato parole molto dure contro l...

    – Econopoly

    Un nuovo approccio al debito sovrano

    Il debito pubblico della Grecia è stato reinserito nell'agenda dell'Europa. É stato forse il principale obiettivo del governo greco. Dopo anni di "estensioni e

    Il piano di Varoufakis per tornare alla dracma

    Varoufakis aveva un piano di riserva per passare a una moneta parallela nel caso i negoziati con i creditori fossero falliti. «Il primo ministro, prima che vincessimo le elezioni, mi aveva dato il disco verde per formulare un piano B. Io ho messo in piedi un piccolo team che avrebbe dovuto lavorare

    Un Euro ri-legittimato contro il deficit democratico. Difficile, ma meglio il confronto che il partito trasversale del silenzio

    Euro moneta "illegittima", da riconfigurare riallineandola allo spirito del Trattato di Maastricht e rilegittimandola con l'approvazione dei parlamenti nazionali? L'ipotesi è suggestiva ma oggettivamente di difficile praticabilità politica, tuttavia un libro in uscita nei prossimi giorni ("Non chiamatelo Euro" di Angelo Polimeno, Mondadori editore) è destinato quanto meno a accendere le luci su un dibattito -partito da un saggio del giurista ed ex ministro Giuseppe Guarino- dove i silenzi, anche...

    – Guido Gentili

    Europa, per colmare il deficit democratico perché non ri-legittimare l'euro?

    In un'Europa (meglio: in un'Eurozona) la cui costruzione mostra evidenti le crepe di un deficit democratico, s'aggira un nuovo fantasma. Perché passata la fase dell'esordio entusiastico, la domanda circola: non è che il famoso Quantitative easing della Bce finisce per far passare l'idea, in tanti

    – Guido Gentili

    Grecia, lo strano alleato di Tsipras ora minaccia il referendum

    Se i creditori, quindi anche i partner dell'eurozona e le istituzioni (l'ex troika: Ue, Bce, Fmi), continueranno ad alzare la pressione sulla Grecia, attesa all'esame sul pacchetto di riforme lunedì all'Eurogruppo, la possibile risposta potrebbe essere un «referendum». Sull'euro? Non è

    – Vittorio Da Rold

1-10 di 16 risultati