Ultime notizie:

Jacques Majorelle

    Due generazioni e tre continenti a confronto

    Touria El Glaoui è la fondatrice e direttrice di 1-54, la fiera di arte africana con sede a Londra, New York, e anche a Marrakech, dove ha inaugurato la sua seconda edizione dal 21 al 24 febbraio nella cornice dell'Hotel La Mamounia.

    – di Sara Dolfi Agostini

    Bilancio Artcurial, 2017 in calo ma si allarga il perimetro d'azione

    Parigi accresce la sua posizione internazionale nel mercato mondiale dell'arte, grazie ai suoi principali attori, e in particolare alla Casa d'aste Artcurial che nel 2016 ha conseguito il titolo di terza Casa di vendita in Europa. La fine del 2017 ha visto raggiungere una nuova tappa nello sviluppo

    – di Stefano Cosenz

    La passione africana di Yves Saint Laurent diventa museo

    «Nonostante fosse una persona timida, Yves Saint Laurent era consapevole della sua importanza nella moda, e diceva spesso che prima o poi si sarebbe meritato un museo», racconta Quito Fierro, amico storico dei fondatori di YSL, e segretario generale della Fondation Jardin Majorelle.

    – di Sara Magro

    Artcurial nel 2016 batte l'auto più cara al mondo

    I dati annuali lo dimostrano: Artcurial continua a crescere anche nel 2016. La casa d'aste parigina, con filiali anche a Deauville, Lione e Tolosa, totalizza nell'anno 210,1 milioni di euro, il 10% in più rispetto al 2015. «Questo risultato è dovuto non solo al nostro impegno - spiega Nicolas

    – di Stefano Cosenz

    L'arte contemporanea guida la crescita di Cornette de Saint Cyr a Parigi e Bruxelles -

    Cornette de Saint Cyr, con un fatturato di 21,1 milioni di euro raggiunto nel 1� semestre del 2016, commissioni comprese e con una crescita del 30% rispetto al precedente risultato, si posiziona come 4a casa operativa in Francia, dopo Artcuria, Sotheby's e Christie's. Il dipartimento storico della

    – Di Stefano Cosenz

    Fiori nel deserto di Parigi

    Come i giardini orientali fiorivano nel deserto, così quello effimero del paesaggista Michel Péna è spuntato fuori da una spianata di cemento, a due passi dalla Senna. E' la sorpresa più lieta della mostra Jardins d'Orient, organizzata a Parigi dall'Istituto del mondo arabo. Su oltre 2mila metri

    – Leonardo Martinelli