Ultime notizie:

J.M. Keynes

    L'intervento di Draghi

    Il discorso di Mario Draghi al 41° Meeting per l'amicizia tra i popoli - Rimini, 18 agosto 2020

    – di Mario Draghi

    Europa, come finanziare il Recovery Fund e i Paesi in difficoltà

    Post di Fabio Ghiselli, dottore commercialista, già Tax Director d'impresa, attualmente Tax & Lab Advisor, autore di numerose pubblicazioni in materia tributaria e di welfare, collaboratore de Il Sole 24 Ore, cultore di economia - Uno dei temi discussi nel corso dell'ultima riunione del Consiglio europeo del 23 aprile scorso è stato quello del Recovery Fund, uno strumento comune e temporaneo per favorire la ripresa economica da mettere a disposizione di quei Paesi che oltre ad essere maggiormen...

    – Econopoly

    Le conseguenze economiche del coronavirus: riecco l'helicopter money

    Post di Diego Bolchini, analista, docente di analisi delle informazioni per la sicurezza presso l'Università di Firenze in sinergia con la PCM - 101 anni dopo la pubblicazione del celebre testo sulle conseguenze economiche della pace di John Maynard Keynes, all'epoca dimissionario dall'incarico di rappresentante alla Conferenza di pace di Versailles (1919), nuove nubi si addensano sull'Europa. Esse non sono più correlate a questioni di frontiere e di sovranità post-bellica, ma a sanità pubblica...

    – Econopoly

    Un Paese in pezzi, anarchico, tutto pretese, senza cognizione dei doveri

    Improvvisamente gli italiani, nel mezzo dell'epidemia del Coronavirus, si sono accorti, ohibò, di quanto siano importanti la competenza e la credibilità delle élite, di chi ci governa. In un paio di giorni è svanita la logica fallimentare dell'"uno vale uno". La cultura del "vaffa" ha distrutto quel poco che rimaneva di serio nel Paese e ci ha portato nell'abisso. Costruire, evidentemente, è molto più difficile che distruggere. Per gli imprenditori saranno tempi durissimi. Come si fa a sopravvi...

    – Beniamino Piccone

    La lezione del Portogallo sul momento giusto per l'austerità

    Lo scorso 6 febbraio il Parlamento portoghese ha approvato il documento programmatico di bilancio per il 2020. Grande risalto è stato dato al fatto che per la prima volta, nei 45 anni di vita della recente Repubblica, il saldo del bilancio dello Stato sarà in attivo. Sebbene la Commissione Europea valuti ancora questo documento a rischio di deviazione significativa sia per il rispetto della regola della spesa che del braccio preventivo del patto di stabilità, si riconosce che il Portogallo sta o...

    – Francesco Lenzi

    Reinventando Keynes. Ecco 3 lezioni per il mondo di oggi

    Post di Gian Paolo Ruggiero*, esperto in economia e finanza internazionale grazie all'esperienza accumulata nel mondo accademico, nella Banche Centrali, nelle Istituzioni internazionali e nella politica economica nazionale dove è attualmente impegnato al Dipartimento del Tesoro Italiano - Una delle idee più geniali e meglio conosciute di John Maynard Keynes (JMK) è sicuramente quella secondo cui una domanda aggregata anemica a causa di una spesa per consumi e investimenti depressa dai cosiddett...

    – Econopoly

    Il quotidiano in classe: premiati i vincitori dei concorsi

    Si è svolta a Firenze la cerimonia di premiazione dei vincitori dei concorsi relativi all'anno scolastico 2018/2019. L'iniziativa in partnership con Pirelli, Enel, Sky Academy, Focus, Crédit Agricole, Fondazione Cariplo, corriere.it, ilsole24ore.com e quotidiano.net, Regione Toscana.

    Fink: «Rendimenti migliori se le aziende saranno responsabili»

    I rendimenti? Creano ansia. I grandi investitori? Non sanno dove mettere il denaro. I piccoli risparmiatori? Di risparmio ne hanno davvero poco per pensioni, casa e salute. I governi? Non sanno che pesci pigliare. Le società ? Devono raccoglierne le responsabilità. La lettera di Larry Fink,

    – di Marco lo Conte

    L'Euro moneta senza Stato e le promesse irrealizzabili della politica

    Il 1° gennaio 1999 l'Euro debuttò sui mercati finanziari. I tassi di cambio, tra le prime undici valute nazionali aderenti all'Unione economica e monetaria, furono determinati dal Consiglio europeo in base ai loro valori sul mercato al 31 dicembre 1998 in modo che un ECU (European Currency Unit, Unità di valuta europea) fosse pari a un euro. Questi tassi di cambio non furono stabiliti in una data precedente semplicemente a causa della composizione particolare dell'ECU, il quale era un'unità di c...

    – Giovanni Caccavello

1-10 di 34 risultati