Ultime notizie:

J. Craig

    Sintetizzato in laboratorio il «batterio minimo»

    La vera o la più importante scoperta che il gruppo di Craig Venter ha fatto sintetizzando in laboratorio il primo organismo con il minimo numero di geni necessari per sopravvivere è che «le conoscenze attuali della biologia non sono sufficienti per sedersi a un tavolo, progettare un organismo

    – Gilberto Corbellini

    La battaglia per archiviare il dna umano è sul cloud

    C'è una "nuvola" che nel 2018 raggiungerà il valore di almeno un miliardo di dollari: a contendersela sul campo,  per il momento, ci sono Amazon Web Services e Google Genomica. Questo tesoretto è il nostro DNA raccolto da aziende di biotech e istituzioni accademiche archiviato in exabyte sulle piattaforme virtuali. Il cloud computing rappresenta infatti la soluzione ideale per il settore delle biotecnologie: a  costi contenuti questo tipo di dati sensibili possono essere conservati in sicuri d...

    – Luisanna Benfatto

    I partecipanti

    Esko Aho Senior FellowHarvard University - Stati Unitigià Primo Ministro, Finlandia ...

    2007

    primo cromosoma sintetico, ottenuta da Craig Venter che poi, nel 2010, realizza in laboratorio la prima cellula artificiale. Il 31 maggio 2007 fu depositato

    L'era della vita artificiale ha avuto inizio?

    Sul pianeta terra è nato un nuovo organismo, con vita propria, inventato dall'uomo. Lo annuncerà domani la rivista «Science»: è stato creato il primo batterio guidato da un genoma artificiale. Assemblato a piacimento, a partire da istruzioni contenute in un computer, da quattro bottiglie di sostanze chimiche e da un sintentizzatore di Dna. L'ultimo arrivato è un micronbo molto simile a uno già esistente, ma la speranza è creare un Mycoplasma laboratorium: un microrganismo il cui genoma sia fatto...

    – Lara Ricci

    Il racconto della vita

    Kristen Philipkoski commenta su Wired la domanda di brevetto presentata dal J. Craig Venter Institute che si riferisce al genoma di un batterio costruito nei loro laboratori. Dice il testo del brevetto:"a minimal set of protein-coding genes which provides the information required for replication of a free-living organism in a rich bacterial culture medium."E' un passo verso la creazione di una forma di vita non per via "naturale" ma per via "culturale". Al momento, sul sito dell'Institute, non tr...

    – Luca De Biase