Ultime notizie:

Ivan Gazidis

    Inter e Milan dicono no al doppio San Siro

    Inter e Milan ritengono impraticabile e poco redditizia la «rifunzionalizzazione» di San Siro chiesta dal Comune. Altro tema di scontro è il rispetto dell'indice di utilizzo del territorio predisposto dal Pgt (Piano di Governo del Territorio) con più bassi indici di edificabilità penalizzanti

    – di Marco Bellinazzo

    Milan anno zero, la parsimonia di Elliott e quali sono i piani

    A fine 2017 scrissi per Econopoly un post sulla situazione del Milan, affermando che sarebbe diventata una storia modello?ma per fare il contrario; era un momento molto delicato, in cui la nuova proprietà facente riferimento a Yonghong Li, con Massimo Mirabelli e Marco Fassone al timone operativo, doveva prendere atto di prestazioni sportive non in grado di sorreggere l'ambizioso, e molto sbandierato, piano di crescita dei ricavi del club. Anche allora, come oggi, a rimetterci fu la guida tecni...

    – Leonardo Dorini

    Milan, allo studio il modello azionario e di business del Bayern Monaco

    Il Milan e il suo azionista Elliott studiano il modello di business di uno dei club europei più titolati, il Bayern di Monaco. Infatti, secondo indiscrezioni, il fondo americano nei mesi passati avrebbe esaminato con interesse la possibilità di "replicare" sul Milan la tipologia di azionariato della società di Monaco di Baviera

    – di Carlo Festa

    Nasce il progetto del nuovo San Siro: da Milan e Inter investimenti per 1,2 miliardi

    Edificare a Milano «lo stadio più bello del mondo» e realizzare intorno al nuovo San Siro un vero e proprio distretto dell'entertainment. Cinema, ristoranti, centri commerciali che trasformino urbanisticamente il quartiere. E' questo l'ambizioso piano che  Milan e Inter hanno posto a base del progetto stadio e che vorrebbero tramutare in  un prezioso contributo alla fase  di piena espansione della città che dall'Expo corre verso le Olimpiadi invernali del 2026. «Qui siamo a Milano e non in Ital...

    – Marco Bellinazzo

    A Gattuso (almeno) la liquidazione da 1,85 milioni. E sul futuro di Elliott al Milan...

    Qualche conto sugli ultimi passaggi e trasferimenti in casa Milan. Rino Gattuso ha detto addio al Milan dopo un anno e mezzo. Il campione del mondo ha deciso di lasciare la squadra che ha guidato al termine di un confronto con l'amministratore delegato Ivan Gazidis. Con lui è stato ufficializzato anche l'addio di Leonardo. Gattuso quindi ha rinunciato ai tanti milioni in due anni previsti dal contratto che scade nel 2021. Scelta che fa onore a Gattuso che lo ha fatto anche per garantire al suo n...

    – Carlo Festa

    Non solo Teatro alla Scala: i capitali sauditi bussano anche al Milan di Elliott

    I capitali sauditi bussano anche alla Scala del calcio. Non è solo il più noto teatro d'opera al mondo ad attrarre in questi mesi i soldi di Riyad, ma anche uno dei club più famosi al mondo: il Milan. Secondo indiscrezioni nell'ultimo mese ci sarebbero infatti stati tentativi di contatto con i manager dell'azionista del club rossonero, Elliott. Telefonate, volontà di accreditarsi, ma nessuna trattativa: anche perché il Milan non è al momento in vendita, neanche una minoranza. La squadra è impeg...

    – Carlo Festa

    Milan, Scaroni: "Scudetto? Meglio andare in Champions"

    Intervenuto a margine della presentazione del Milan Club Parlamento, il presidente del Milan Paolo Scaroni ha rilasciato dichiarazioni importanti sul futuro del club."Il Milan oggi è in mano ai milanisti: a capo del fondo Elliott ci sono appassionati di calcio e il nostro ad Ivan Gazidis viene

    – a cura di Datasport

    Scaroni: «Dall'Eni al Milan, manager mai sotto padrone»

    «Sono arrivato a Milano da Vicenza a 17 anni per frequentare la Bocconi. Non conoscevo le strade. Quando dovevo andare a San Babila, chiedevo le indicazioni ai passanti. Se, allora, qualcuno mi avesse detto che, tanto tempo dopo, sarei diventato presidente del Milan, lo avrei guardato incredulo».

    – di Paolo Bricco

1-10 di 37 risultati