Ultime notizie:

Italo Svevo

    "Murene" di Manuela Antonucci, una storia nel Salento delle rivolte contadine

    C'è stato un tempo in cui l'Italia era terra arata. I nostri nonni piegati a coltivar verdure, vanga, semina e raccolto, zappe e falci a scassare terreni spesso pietrosi, asciutti, e la poca acqua vera piaga del Sud, la stessa che serve agli uomini per lavarsi o affogare, fondamentale per gli alberi da frutto e gli ulivi da cui si spreme l'olio verde e amaro di quelle terre: "la vita agra", l'autarchia di una classe intera, i contadini che, spesso, non godevano neanche dei prodotti coltivati. ...

    – Mauro Garofalo

    Se il libro è cognitivizzato. Una conversazione con Aaron Buttarelli, Giulia Ciarapica, Chiara Grizzaffi, Alberto Maestri, Omar Rashid e Francesco Varanini.

    "Nel regno digitale immateriale", scrive Kevin Kelly, "dove nulla è statico o fisso, tutto è in divenire, anche il libro diventa un librare, evolvendo da cartaceo a digitale, confrontandosi con altri sistemi di comunicazione e apprendimento". Se il libro diventa un "librare": questo il titolo/quesito/ipotesi che ci conduce in un viaggio su cosa è stato, cos'è oggi e cosa sarà domani il libro, attraverso dieci conversazioni con scrittori, editori, esperti. Come guida per orientarci in questo camm...

    – Marco Minghetti

    Scuola, cronache di un quadrimestre perduto. Ma non del tutto

    Tempo di foto di classe e di scrutini. Che voto dare alla didattica a distanza a cui l'emergenza Covid-19 ha obbligato gli studenti italiani ? Lo abbiamo chiesto agli insegnanti. Che però sono più preoccupati per il rientro a settembre. E per questo, alcuni di loro, l'8 giugno, il mitico ultimo giorno di scuola, hanno scioperato

    – di redazione digitale

    Cavalli, Frizziero, Guccini, Rapino e Zeno in finale al Campiello

    La giuria ha selezionato «Con passi giapponesi», «Sommersione», «Trallumescuro. Ballata per un paese al tramonto», «Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio», «L'incanto del pesce luna». Il premio Opera prima a Veronica Galletta

    – di La.Ri.

    Più che un'amicizia un ballo in maschera

    Riecheggia quasi le note di un ballo in maschera in cui il narratore senza nome danza da solo e, in tutti i ruoli, l'esordio di Giovanni Bitetto, Scavare. Un lungo monologo che è un'educazione sentimentale dalla dialettica fluida, dove l'io narrante, ondivago e poco credibile, si nasconde e

    – di Stefano Biolchini

    16 giugno, è il Bloomsday: Trieste celebra James Joyce (anche con il calcio)

    Da quel lontano 16 giugno sono passati 115 anni. E in tutto il mondo l'anniversario sarà celebrato con letture pubbliche, mostre, itinerari urbani ed esibizioni in costume d'epoca. Perché da quel 16 giugno 1904, la lunga giornata in cui a Dublino si muovono i personaggi dell'Ulisse di James Joyce, tutto è cambiato, nella letteratura contemporanea. Così il Bloomsday - dal nome del protagonista del romanzo, Leopold Bloom - diventa ogni anno un modo per esplorare gli aspetti meno conosciuti dello ...

    – Barbara Ganz

1-10 di 52 risultati