Ultime notizie:

Issad Rebrab

    Dal caos dell'Ilva ai rischi di Arvedi, l'autunno caldo dell'acciaio

    Non c'è pace per l'acciaio italiano. A un anno dall'acquisizione dell'ex Ilva da parte di ArcelorMittal, il cantiere a Taranto resta ancora aperto nei suoi nodi nevralgici (ambiente, occupazione, sviluppo industriale)

    – di Matteo Meneghello e Domenico Palmiotti

    L'Ilva, le sue dieci sorelle e la cultura anti-industriale

    L'Ilva e le sue dieci sorelle. Sono le grandi crisi dell'Italia industriale. Il destino manifatturiero del nostro Paese non è a rischio: la natura profonda di una comunità non può essere negata e annichilita. Questa identità può, però, essere sicuramente contraddetta e compromessa. Con risultati

    – di Paolo Bricco

    L'inquietudine di Piombino. Meno acciaio, più turismo

    «Vuoi mettere lavorare tra gli ombrelloni e gli olii abbronzanti, invece che alla colata di duemila gradi?». L'operaio piombinese Bruno, protagonista della Bella Vita, di Paolo Virzì, lo diceva nella primavera del 1994, all'indomani della privatizzazione del siderurgico di Piombino. Sognava di

    – di Matteo Meneghello

    Aferpi inadempiente sull'ex Lucchini di Piombino

    Una richiesta di pagamento di una penale da 3 milioni di euro e l'avvio formale della procedura di inadempienza, con una lettera che sarà inviata con tutta probabilità già lunedì. Il ministero dello Sviluppo conferma la sua linea nei confronti di Aferpi - la società, controllata dal gruppo algerino

    – di Matteo Meneghello

    Il giorno della verità per il futuro dell'acciaio a Piombino

    O dentro o fuori. Il Governo deciderà oggi se staccare la spina ad Aferpi o dare ancora credito ai tentativi della società, controllata dal gruppo algerino Cevital, di rilanciare l'attività industriale della ex Lucchini di Piombino, rilevata dall'amministrazione straordinaria. La pazienza del Mise

    – di Matteo Meneghello

    Cevital, ultimatum al 31 ottobre

    Il braccio di ferro tra il ministero dello Sviluppo e Cevital (il gruppo algerino che controlla Aferpi, la holding che ha rilevato gli asset di Piombino dall'amministrazione straordinaria) prosegue nel solco delle regole dell'Addendum, firmato dalle parti lo scorso 30 giugno. Ieri, in un vertice al

    – di Matteo Meneghello

1-10 di 34 risultati