Ultime notizie:

Isadora Duncan

    Art Nouveau Week: per una settimana aprono al pubblico 150 ville Liberty

    L'apertura straordinaria al pubblico di circa 150 dimore storiche Liberty in tutta Italia e all'estero, ma non solo: anche 120 percorsi specifici, visite guidate, mostre, conferenze, workshop, performance e spettacoli, con in tutto oltre mille guide professionali. L'Art Nouveau Week, dall'8 al 14

    – di Enrico Marro

    Tra vita e mito, una mostra per Isadora Duncan

    Nella foto appare nella sua florida bellezza. Un morbido nodo di capelli, la carnosa silhouette avvolta in veli grecizzanti. E' l' "adorabile" Isadora, in tutto il fulgore del mito che l'accompagna da quando, lasciato il Nuovo Mondo, è approdata in Europa, vagheggiando di riportarla all'Età

    – di Silvia Poletti

    Ascona: aria, luce e arte al Monte Verità

    Un luogo iconico, dove sono passate tanti personaggi (Paul Klee, Herman Hesse, Isadora Duncan, Harald Szeemann...), ognuna dei quali ha lasciato un'impronta. Il Monte Verità ad Ascona, meno di un'ora da Lugano, è oggi uno spazio poliedrico, museo, albergo, centro congressi e parco ma soprattutto è

    – di Luisanna Benfatto

    Le vite di stoffa di Fortuny e Morris: il prezioso libro di Antonia Byatt mette a confronto la vita dei due artisti

    Sarebbero potuti essere fratelli William Morris e Mariano Fortuny anche se li dividevano quasi quarant'anni di differenza: il primo era nato nel 1834 e il secondo nel 1871. I tratti regolari incorniciati dalla barba, la chioma riccia, il naso dritto, entrambi avevano occhi lunghi, accesi di sofferenza l'uno, malinconici l'altro. Si somigliavano fisicamente, ma soprattutto per indole, nella tensione continua a ricreare, studiando le forme del passato, nei tessuti, nei dipinti, nelle storie scrit...

    – Cristina Battocletti

    Le vite di stoffa di Fortuny e Morris

    Sarebbero potuti essere fratelli William Morris e Mariano Fortuny anche se li dividevano quasi quarant'anni di differenza: il primo era nato nel 1834 e il secondo nel 1871. I tratti regolari incorniciati dalla barba, la chioma riccia, il naso dritto, entrambi avevano occhi lunghi, accesi di

    – di Cristina Battocletti

    Rodin e la danza: l'essenza del movimento in mostra a Londra

    LONDRA - Auguste Rodin non ha mai smesso di sperimentare, indagare, studiare e imparare. Anche nel 1911, quando era ormai un uomo anziano e un artista famoso, celebrato e osannato, ha continuato a lavorare imboccando strade nuove. Da sempre affascinato dal corpo femminile, Rodin iniziò a

    – di Nicol Degli Innocenti

    Lezioni americane a scatti

    Più di qualsiasi maestro è stata Isadora Duncan a indicarle la strada. Dorothea Lange, allora ventenne, aveva visto la famosa danzatrice in un teatro di New York, e l'aveva vista nella scioltezza appesantita dei suoi quarant'anni. Eppure quella donna che danzava a piedi scalzi, i capelli tinti, le

    – di Laura Leonelli

    66esima Berlinale: Risate e battute alla conferenza stampa dei Coen. Se vincesse Trump? Pauroso.

    Durante le conferenze stampa sui loro film, i fratelli Coen deviano le domande o, se rispondono, cambiano le carte in tavola, cercando di strappare una risata alla sala. E così è accaduto anche oggi dopo la proiezione di Ave, Cesare!, che inaugura la 66esima edizione della Berlinale. Joel e Ethan sono arrivati con l'aria scanzonata e la voglia di bighellonare sulle domande, spesso idiote, dei giornalisti. Contagiati dalla stessa atmosfera, c'erano Josh Brolin, Channing Tatum, Tilda Swinton,...

    – Cristina Battocletti

1-10 di 31 risultati