Le nostre Firme

Isabella Della Valle

vice capo servizio |  @isabelladv |  LinkedIn |  i.dellavalle@ilsole24ore.com |

Vice capo servizio e coordinatore operativo di Plus24, settimanale di risparmio e investimenti del Sole 24 Ore, in cui lavora dal suo esordio, nell’estate del 2002. Nella duplice veste di analista prima e giornalista poi, ha seguito l’evoluzione dell'industria del risparmio gestito in Italia quasi fin dagli albori. È entrata al Sole 24 Ore nel settembre 1989 e dopo 10 anni trascorsi all'Ufficio Studi, nel 1999 è passata in redazione finanza. È giornalista professionista dal febbraio 2002 e si è sempre occupata dei temi legati al risparmio, agli investimenti e a tutto quello che ne consegue. Ha curato la sezione Risparmio & Famiglia sia per l’edizione domenicale del Sole 24 Ore sia per quella del Lunedì. Negli anni ha realizzato e coordinato numerose guide e manuali di approfondimento sempre sul tema del risparmio e degli investimenti nell’ambito di tutti i canali del gruppo Sole 24 Ore.

  • Luogo: Milano
  • Lingue parlate: Italiano e inglese
  • Argomenti: Risparmio, investimenti finanza

Ultimo aggiornamento 12 ottobre 2018

Ultimi articoli di Isabella Della Valle

    Pir, la raccolta rallenta il passo nel terzo trimestre

    Ci sono dei dati interessanti nella mappa trimestrale diffusa da Assogestioni e che fotografa l'andamento dell'industria del risparmio gestito in Italia. Oltre ai dati di sistema, infatti, è possibile analizzare anche l'andamento dei Pir e delle sottotipologie delle categorie dei fondi

    – di Isabella Della Valle

    Banca Generali, Azimut, Fineco e Mediolanum: ecco risultati dei 9 mesi

    L'andamento incerto dei listini ha rallentato i risultati dei primi 9 mesi 2018 dei gruppi attivi nell'asset management quotati sul mercato italiano. Ma non sono solo i chiari di luna di Piazza Affari ad aver messo i bastoni tra le ruote ai protagonisti del settore; anche la fase di rallentamento

    – di Isabella Della Valle

    I Pir spingeranno in Borsa 160 aziende nei prossimi 3 anni

    I Pir sono un successo, hanno ampliato la gamma di strumenti a disposizione degli investitori, hanno saputo sfruttare al meglio la propensione al risparmio delle famiglie italiane e sono riusciti a rendere più efficiente il mercato delle Pmi. In cinque anni potrebbero raccogliere tra i 35 e i 50

    – di Isabella Della Valle

    Fondi, a settembre frena la raccolta dei gestori (436 milioni)

    Questa volta le gestioni di portafoglio hanno tamponato i deflussi di quelle collettive e grazie a loro l'industria del risparmio gestito ha archiviato settembre con i conti in attivo per 436 milioni, in calo rispetto ai 2,5 miliardi incassati ad agosto. Il mese scorso i fondi comuni di

    – di Isabella Della Valle

    Pir: la raccolta tiene, le performance no

    La raccolta tiene, le performance no. L'andamento dei rendimenti dei Pir dall'inizio dell'anno al 12 ottobre scorso, mostra una lunga serie di segni meno vicino ai fondi. Su 50 prodotti analizzati, quello che si è comportato meglio ha perso il 2,91% (il flessibile AcomeA Patrimonio Esente P2), il

    – di Isabella Della Valle

    Briand (Mirova AM): «I green bond? Utili per diversificare i portafogli»

    «L'integrazione dei fattori Esg ci aiuta ad avere una migliore comprensione dei profili di rischio-rendimento degli emittenti. Inoltre, per le nostre strategie obbligazionarie, abbiamo deciso di focalizzare i nostri investimenti sui green bond, ovvero sulle obbligazioni cosiddette "green, social

    – di Isabella Della Valle

    «La consulenza ha un valore: va riconosciuto»

    «I Pir sono un successo e hanno dato un grosso contributo all'economia reale. Basta accusarli di essere troppo cari! La consulenza ha un valore e questo va riconosciuto. Se ho un contenzioso legale pago un avvocato, non mi compro il codice civile. Lo stesso vale quando investo i miei soldi».

    – di Isabella Della Valle

    Pir, scommessa vinta ma gli investitori ora sono più freddi e le Pmi a bocca asciutta

    Una squadra di 70 prodotti, poco meno di 19 miliardi di euro in gestione e una raccolta che da gennaio 2017 a fine giugno 2018 è arrivata a 14,4 miliardi. Sono numeri di gran lunga superiori alle più rosee aspettative quelli realizzati dai Pir (Piani individuali di risparmio) nei primi 18 mesi di

    – di Maximilian Cellino, Isabella Della Valle

1-10 di 230 risultati