Ultime notizie:

Irmgard Griss

    Domenica l'Austria potrebbe eleggere Hofer, il populista anti-immigrazione

    VIENNA. Identità da salvare, basta spendere soldi pubblici per gli immigrati, bisogna difendere la patria. Le parole d'ordine sono dette da Norbert Hofer, il candidato di estrema destra austriaco, in mezzo a musica rock e walzer viennesi e urla entusiaste delle centinaia di sostenitori riunitisi

    – Vittorio Da Rold

    Il populista Hofer favorito alle presidenziali del 22 maggio

    Le prime crepe sulla tenuta del governo austriaco di coalizione guidato dal socialdemocratico, Werner Faymann, si erano aperte lo scorso 24 aprile, quando al voto per il primo turno delle presidenziali erano stati chiamati 6,4 milioni di austriaci. Il suo partito, insieme ai popolari

    – Vittorio Da Rold

    Austria al ballottaggio, in testa nei sondaggi il popopulista Hofer

    Le prime crepe sulla tenuta del governo austriaco di coalizione guidato dal socialdemocratico, Werner Faymann, si erano aperte lo scorso 24 aprile, quando al voto per il primo turno delle presidenziali erano stati chiamati 6,4 milioni di austriaci. Il suo partito, insieme ai popolari

    – Vittorio Da Rold

    «Inevitabili i controlli al Brennero»

    Norbert Hofer non ha aspettato di essere eletto presidente austriaco per far capire come la pensa sul tema dei controlli al Brennero, che ritiene inevitabili. «Non mi fanno di certo piacere, ma non abbiamo altra scelta» ha detto il leader dalla destra Fpö, vincitore del primo turno alle

    – Vittorio Da Rold

    Vienna blinda le frontiere

    Il giorno dopo la vittoria dell'estrema destra al primo turno delle presidenziali austriache, Vienna ha ripristinato i controlli alla frontiera con l'Ungheria e ha annunciato per domani una conferenza stampa al Brennero, con l'obiettivo di illustrare la gestione dei controlli al confine con

    – Vittorio Da Rold

    Austriaci domenica al voto per eleggere presidente

    Domenica i cittadini austriaci sono chiamati alle urne per eleggere il nuovo presidente. Un appuntamento particolarmente importante, visto il clima di grande tensione dovuto alla crisi dei migranti e alla crescente disoccupazione. E un voto che verrà seguito con particolare attenzione anche fuori

    Austria al voto domenica tra rigurgiti populisti e paure xenofobe

    Per capire l'Europa bisogna sempre guardare ai suoi paesi più piccoli. Da li, dagli anelli più deboli,  partano le crisi peggiori che poi arrivano al centro, ai paesi core. Coì è avvenuto con la crisi dei debiti sovrani e così rischia di avvenire con la crisi migratoria. Domenica i cittadini austriaci sono chiamati alle urne per eleggere il nuovo presidente della Repubblica a suffragio diretto e a doppio turno. Un voto importante per i destini di Schengen e del libero passaggio al Brennero. Un v...

    – Vittorio Da Rold

    A Vienna soffia il vento degli xenofobi

    L'Austria, in fase pre-elettorale dominata dall'emergenza migranti, insiste: il governo «è deciso a chiudere il passaggio del Brennero, se sarà necessario», ha ribadito il ministro degli Esteri austriaco, Sebastian Kurz (partito popolare Oevp).