Ultime notizie:

investimenti diretti esteri

    Perché le crisi sono il momento migliore per le fusioni e le acquisizioni?

    Il rendimento totale per gli azionisti-acquirenti cresce in media del 7% nelle operazioni concluse durante una fase di recessione rispetto a quelle finalizzate in un momento di crescita economica sostiene un report di Boston Consulting Group

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Rivale e partner, il dualismo cinese per l'Europa

    Un provocatorio articolo di Thomas L. Friedman sul New York Times dello scorso 28 novembre segnala il timore che le tensioni diplomatico-commerciali tra gli Stati Uniti e la Cina, culminate lo scorso maggio nell'inserimento del gigante elettronico Huawei nella Entity list americana dei sorvegliati

    – di Fabrizio Onida

    Europe Leaders' Cooperation Dialogue: intervista a Mattia Marino

    Il giorno 2 dicembre si raduneranno in Cina circa 300 rappresentanti di grandi aziende, organismi multilaterali, governi nazionali e istituzioni provenienti da Europa e Asia per partecipate alla seconda edizione del Asia - Europe Leaders' Cooperation Dialogue. Luogo dell'incontro:  Chongqing, città chiave della Go West Strategy e uno dei punti di partenza della Belt and Road Initiative. Città che ci sta anche molto a cuore, considerato che da ormai 12 anni la Scuola Sant'Anna ha stabilito a Chon...

    – Alberto Di Minin

    Calo strutturale, l'incertezza frena l'integrazione

    Un ottovolante con le cime della pista sempre più basse. Questa è la dinamica degli investimenti diretti esteri (Ide) registrata nel rapporto Ocse Fdi in Figures appena uscito.

    – di Giorgio Barba Navaretti

    Polonia e Ucraina, separate alla nascita in economia

    Il piano di liberalizzazione radicale del 1989 è stato alla base di una crescita sostenibile. L'ancoraggio all'Unione Europea e alla Nato, e il rapporto speciale con gli Stati Uniti, sono fattori di stabilità

    – di Attilio Geroni

    Irlanda, così i cervelli italiani seducono web company e servizi segreti

    L'Irlanda non vive di sole multinazionali. A Dublino, Galway e Cork fioriscono le start up avviate anche grazie ai finanziamenti del governo irlandese. Un gruppo di giovani italiani ha conquistato il palcoscenico dell'hi tech che spaziano dal marketing digitale alle piattaforme investigative. Sono venuti qui perché in Italia burocrazia, fisco e raccomandazioni avrebbero bloccato le loro idee.

    – di R. Galullo e A. Mincuzzi

1-10 di 393 risultati