Ultime notizie:

Institute of Fiscal Studies

    Lo spettro della fame su un terzo dei bambini inglesi

    La quinta potenza industriale del mondo, peraltro destinata, secondo i fautori della Brexit, a un futuro ancor più radioso al di fuori della UE, nasconde un segreto imbarazzante. Oltre il 30% dei bambini inglesi, ossia circa 4,1 milioni, vive in uno stato di povertà relativa. Di questo totale, un nucleo duro di 3,7 milioni vive in povertà assoluta, ossia dispone di 2.3 sterline al giorno (2.60 euro) per mangiare. Secondo proiezioni del IFS, l'Institute of Fiscal Studies, il più prestigioso think...

    – Marco Niada

    Il Governo presenta il conto salato della Brexit

    La Gran Bretagna post Brexit è entrata nel tunnel di un lungo inverno economico da cui inizierà a uscirne, se tutto andrà bene, nel 2021. Questa la conclusione che si trae dall'Autumn Statement, la finanziaria, presentata ieri dal neo Cancelliere dello Scacchiere, Philip Hammond. A Hammond, convinto sostenitore del remain durante il referendum e ora chiamato a gestire la transizione per l'uscita dalla UE, è toccato presentare ieri il conto salatissimo della Brexit. Lo si può quantificare con un ...

    – Marco Niada

    Nord e Sud, vecchi e giovani: ricchi e poveri in GB sempre più distanti

    Non è un mistero che in Occidente le nuove generazioni stanno peggio delle precedenti. La Gran Bretagna non fa eccezione, malgrado il flessibile mercato del lavoro che permette un tasso di occupazione più elevato rispetto al resto d'Europa. Un recente studio del IFS, Institute of Fiscal Studies, uno dei più prestigiosi think-tank britannici di macroeconomia, ce ne dà una spietata conferma ponendo lo spartiacque di questo cambiamento di paradigma a cavallo tra gli anni '70 e '80. Quelli nati negl...

    – Marco Niada

    I Lords si tingono di rosso e sfidano i tagli di Cameron

    Quella del Governo Cameron doveva essere un blitz. Ma la Camera dei Lord lo ha bloccato con un massiccio fuoco di sbarramento, creando un precedente costituzionale pericoloso oltre che politico dato che il Cancelliere George Osborne è uscito dallo scontro con le ossa rotte ed è stato costretto a un'umiliante retromarcia. I Tories al potere avevano promesso nel loro manifesto elettorale 12 miliardi di sterline di tagli al budget del welfare, senza però specificare da dove i tagli sarebbero venut...

    – Marco Niada

    Londra in crisi si aggrappa all'euro

    La recessione è un rischio, ma il vero pericolo è l'effetto-domino legato al crollo della valuta Ue - L'IMPOVERIMENTO - Nel 2015 i cittadini britannici avranno un reddito medio reale per nucleo famigliare inferiore a quello del 2002, conseguenza di un ciclo mai visto da decenni

    – di Leonardo Maisano

    A Londra una riforma senza respiro globale

    Mentre sir John Vickers, presidente della Independent commission on banking annunciava la più radicale riforma del sistema bancario britannico dal Big Bang

    – di Leonardo Maisano

1-10 di 12 risultati