Aziende

Immsi

Nata nel 2000 in conseguenza della scissione del ramo immobiliare di Sirti Spa dal Gruppo Telecom, Immsi Spa è divenuta la holding finanziaria di un gruppo al quale fanno capo oltre quaranta società operative in settori di attività diversificati, in particolare industriale, cantieristico navale e immobiliare. Immsi Spa è quotata alla Borsa di Milano ed è presieduta da Roberto Colaninno.

In conseguenza dell’ampliamento dell’oggetto sociale, deliberato nel marzo 2003, l’attività di Immsi, fino a quella data inerente solamente la sfera immobiliare, si è sviluppata attraverso la ricerca di iniziative di investimento in imprese industriali e di servizi, con la contestuale assunzione della responsabilità di indirizzo strategico e gestionale. Gli investimenti di Immsi hanno riguardato oltre al settore immobiliare (nel quale sono controllate attività turistico alberghiere attraverso le società Apuliae Spa, Is Molas Spa e Pietra Srl), soprattutto il settore industriale per quanto riguarda la fabbricazione e commercializzazione di ciclomotori, ma anche di aliscafi, traghetti, imbarcazioni per la difesa e barche da diporto. Il settore dei veicoli motorizzati è seguito da Immsi attraverso il controllo delle società facenti parte del gruppo Piaggio (storico nome delle due ruote italiane che controlla anche i marchi Vespa e Gilera) e del gruppo Aprilia. Nel business cantieristico navale Immsi opera attraverso le società del gruppo Rodriquez Cantieri Navali, una delle maggiori realtà cantieristiche a livello mondiale che possiede cinque stabilimenti, quattro in Italia ed uno in Brasile.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Marchi e brevetti | Gilera | Pietra Srl | Is Molas Spa | Roberto Colaninno | Telecom | Piaggio | Apuliae Spa | Borsa di Milano | Aprilia (moto) | Rodriquez Cantieri Navali | Immsi Spa | Sirti Spa |

Ultime notizie su Immsi

    Scatta Piaggio, per Kepler è pronta a rimbalzo con scenario spin-off marchi

    Scatto per Piaggio in Borsa sulla raccomandazione «acquistare» arrivata da Kepler Cheuvreux che considera il titolo pronto per un rimbalzo e ipotizza possibili strategie di «spin-off» per il gruppo di Pontedera allo scopo di valorizzare alcune attività e alcuni marchi. Le azioni segnano 2,2 euro,

    – di Andrea Fontana

    Effetto Xi sui mercati, rally di Tim (+3%). Brent oltre i 70 dollari

    L'impegno del presidente Xi Jinping a un'economia cinese più aperta, che segue i toni concilianti di Trump sulla guerra commerciale, fa scattare Wall Street (arrivato a guadagnare il 2%) e le Borse europee grazie in particolare agli acquisti su auto e minerari. Piazza Affari, già ieri ai livelli di

    – di S. Arcudi e A. Fontana

    Petrolio e calo euro guidano listini prima della Fed. A Milano bene Fca

    La corsa dei titoli energetici, sostenuti da un petrolio ai massimi da tre settimane, il ritorno dell'euro/dollaro sotto quota 1,23 alla vigilia del primo rialzo dei tassi Usa da parte della Federal Reserve a guida Powell e la buona intonazione del settore finanziario hanno sostenuto i rialzi delle

    – di P. Paronetto e A.Fontana

    Aprilia, Moto Gp da top five. E la fabbrica tocca i 25mila pezzi

    Nel 2017 sono uscite dallo stabilimento Aprilia di Scorzè 25mila motociclette, prevalentemente a marchio Aprilia, ma anche Derbi e Gilera. Un numero che rappresenta un incremento delle vendite Piaggio notevole - soprattutto grazie al gradimento del pubblico nei confronti delle supersportive della

    – di Katy Mandurino

    Borse, ultima seduta del 2017 in rosso. Milano -1,2% piegata dall'euro

    Il super euro, tornato stabilmente sopra quota 1,2 dollari e ai massimi da tre mesi contro il biglietto verde, pesa sulle Borse europee nell'ultima seduta dell'anno (qui l'andamento degli indici). I listini continentali hanno chiuso tutti sotto la parità (con l'eccezione di Londra, rimasta aperta

    – di C. Di Cristofaro e P.Paronetto

    Piaggio spinge gli utili di Immsi

    Ricavi e profitti in aumento per Immsi. La holding di controllo di Piaggio ha chiuso i primi nove mesi dell'anno o con un aumento del 5,7% dei ricavi consolidati, a 1.141 milioni. L'ebitda ha segnato la migliore performance dei primi nove mesi dal 2007, crescendo del 24% a 173 milioni, mentre

    Colaninno valuta la cessione di Intermarine: mandato esplorativo a Mediobanca

    La Immsi della famiglia Colaninno esplora una possibile valorizzazione del gruppo Intermarine, storica azienda che progetta e fabbrica imbarcazioni marittime per usi commerciali, militari e per il tempo libero. Secondo indiscrezioni sull'azienda di Sarzana, che è dal 200o nel portafoglio di Immsi, sarebbe partito un processo volto a valutare eventuali manifestazioni d'interesse in Italia e all'estero. Questo stesso processo, secondo le indiscrezioni, sarebbe gestito dai banchieri di Mediobanca....

    – Carlo Festa

    Milano chiude positiva in scia Wall Street e rally greggio. Corre Atlantia

    Chiusura positiva a Piazza Affari nella prima seduta della settimana. In lieve progresso anche Parigi, Francoforte e Londra, sulla scia di Wall Street. I principali indici continentali hanno avuto un andamento altalenante per gran parte della giornata, oscillando sulla parità senza particolari

    – di Flavia Carletti

    Immsi torna in utile e balza in Borsa

    Nel primo trimestre Immsi, la società a cui fa capo anche Piaggio, è tornata in attivo registrando un utile netto di 2,7 milioni di euro, che si confronta con la perdita di 3,4 milioni accusata nello stesso periodo dell'anno scortso. Immediata la reazione a Piazza Affari, dove il titolo è balzato

    Intermarine torna all'utile nel primo trimestre dell'anno

    Torna all'utile, nel primo trimestre del 2017, Intermarine, il cantiere navale del gruppo Immsi, che completa così il turnaround. Il cda della società ha esaminato e approvato la relazione finanziaria al 31 marzo 2017.

    – di Raoul de Forcade

1-10 di 126 risultati