Aziende

Ima

Denominata fin dalla sua fondazione nel 1961 con questo acronimo che sta per Industria Macchine Automatiche, Ima S.p.A. è una azienda di Bologna leader mondiale nella costruzione di macchinari automatici per il packaging (imbustaggio e imballaggio) del tè, per la liofilizzazione delle medicine, per il confezionamento di compresse, per l’impacchettamento delle capsule nei tubetti e delle gocce nei flaconi. Quotata alla Borsa di Milano dal 1995 e presente nel segmento Star dal 2001, Ima si è strutturata come una snella multinazionale, con 38 stabilimenti di produzione in Italia, Germania, Francia, Svizzera, Spagna, Regno Unito, Stati Uniti, India, Malesia, Cina per la quale lavorano circa 5000 dipendenti. Il fatturato consolidato esercizio del 2015 è stato di 1.109,5 milioni di Euro (export: circa 90%).

Dopo l’acquisizione da parte della famiglia Vacchi, nel 1963, del 52% delle azioni, Ima ha iniziato la sua trasformazione in realtà internazionale del business farmaceutico: nel 1976 viene lanciata una macchina per la produzione dei blisters per il confezionamento di medicinali, mentre nel 1982 viene incorporata la Cms, azienda produttrice di macchine astucciatrici per il settore cosmetico e famaceutico. Nel 2003, nell’ottica di una più efficace presenza di I.m.a. S.p.A. sul mercato asiatico, sono state acquisite diverse società cinesi produttrici di macchine automatiche per il settore farmaceutico. Nel 2005 Ima ha concluso un accordo di joint venture con il gruppo spagnolo Telstar nel settore degli impianti di liofilizzazione per l’industria farmaceutica, business che oggi sviluppa circa il 90% dei prodotti biotecnologici (cosmetici e farmaceutici). Nel 2008 è avvenuta l’ultima riorganizzazione del gruppo Ima che ha portato alla nascita di quattro realtà, diversificate in base ai settori di produzione: Ima Flavour Srl (Packaging per tè e caffè), Ima Active Division, Ima Life Srl e Ima Safe Srl (Packaging farmaceutico). L’azienda è pproprietaria di oltre 1.400 tra brevetti e domande di brevetto attivi nel mondo e ha lanciato numerosi nuovi modelli di macchine negli ultimi anni. Oltre 500 dei suoi 5.000 dipendenti sono progettisti impegnati nell'innovazione di prodotto.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Sanità | Macchine automatiche | Packaging | Vacchi | Ima Safe Srl | Ima Life Srl | Ima Flavour Srl | Borsa di Milano | Ima S.p.A. | Cms | I.m.a. S.p.A. | Telstar | Ima Active Division |

Ultime notizie su Ima

    Il costo implicito della retorica sovranista

    L'autore è Enrico Mariutti, ricercatore e analista in ambito economico ed energetico. Founder della piattaforma di microconsulenza Getconsulting e membro del consiglio direttivo dell'Istituto Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) - Tra le tante ripercussioni della globalizzazione il Nation branding è probabilmente una delle meno note. La crescente interconnessione dei mercati e la diffusione su scala mondiale di tendenze, modelli di consumo e stili di vita ha trasformato le iden...

    – Econopoly

    Affitti brevi sui portali online. «Il nero vale quasi 200 milioni»

    Un milione di annunci di affitti on line, di cui quasi la metà, 397mila per la precisione, appannaggio del portale Airbnb. A seguire, sul podio, Booking.com con 168.500 e Housetrip con 109mila. Gli annunci sono concentrati nelle città d'arte e nelle mete di vacanza più richieste, con, tra le

    – di Alberto Annicchiarico

    Patients' Digital Health Awards: per la prima volta i pazienti premiano l'innovazione digitale

    Persone con melanoma (A.IMA.ME), con tumori endocrini (A.I.NET), con le malattie croniche intestinali (A.M.I.C.I Lazio; AMICI ONLUS), con il tumore ovarico (ACTO), con il diabete (AGD Italia; FEDERDIABETE Lazio; DIABETE ITALIA, FAND), con asma e malattie allergiche (ALAMA, FEDERASMA), con malattie reumatiche (ANMAR, A.M.R.E.R Emilia Romagna), con l'aids (ANLAIDS ONLUS), con malattie reumatologiche e rare (APMAR), con l'epatite C (EPAC), con problemi di infertilità e con l'esigenza di proteggere ...

    – Cristina Cenci

    L'unione delle filiere fa l'evento

    I primi sei mesi dell'anno sono stati piuttosto intensi per Fiera Milano, primo operatore italiano del settore, con ricavi per 271,3 milioni di euro nel 2017. Non solo perché il primo semestre è, da tradizione, quello con il calendario più fitto, ma anche perché lo scorso 23 maggio la società,

    – di Giovanna Mancini

    Borsa, quelle «mid cap» italiane che resistono e fanno shopping

    «Acquisitore seriale». L'imprenditore, che facendo professione di understatement preferisce l'anonimato, descrive così il suo gruppo. La definizione può sembrare eccessiva. Anche un po' arrogante. Eppure, guardando ai numeri, la realtà è quella. C'è un mondo di medie imprese a Piazza Affari, di cui

    – di Vittorio Carlini

    Marchesini e la svolta di Pianoro «Packaging centro dell'economia»

    «Il nostro futuro si gioca sulla tecnologia e l'innovazione perché la finanza e l'economia sono un derivato, non il punto di partenza. Oggi il packaging è al centro dell'economia mondiale. E qui siamo al centro del nostro stabilimento per accelerare l'evoluzione verso un nuovo modo non solo di

    – di Ilaria Vesentini

1-10 di 411 risultati