Ultime notizie:

Ibrahim El Bakraoui

    Liberato Cheffou, caccia al terzo uomo

    «Gli indizi che avevano portato all'arresto di Fayçal Cheffou non sono stati supportati dall'evoluzione dell'istruttoria in corso. Di conseguenza, l'interessato è stato rimesso in libertà dal magistrato». Con uno stringato comunicato la procura federale di Bruxelles ha rilasciato il reporter

    – Roberto Bongiorni

    Il Belgio e le ragioni dietro il flop di uno Stato - 26/03/16

    "La crisi nella grande crisi", era il titolo ieri di un commento del quotidiano La Libre Belgique. Lo spunto era la serie di errori o presunti tali in cui sarebbero incorse le autorità belghe nel gestire la minaccia terroristica. Il paese non si interroga solo sulle ragioni di un jihadismo più presente che altrove in Europa, ma anche sulle apparenti inefficienze dello Stato, legate secondo osservatori belgi a pesanti tagli alla spesa e a un assetto istituzionale troppo complesso. Quali amministr...

    – Beda Romano

    Il Belgio e le ragioni dietro il flop di uno Stato

    "La crisi nella grande crisi", era il titolo ieri di un commento del quotidiano La Libre Belgique. Lo spunto era la serie di errori o presunti tali in cui sarebbero incorse le autorità belghe nel gestire la minaccia terroristica. Il paese non si interroga solo sulle ragioni di un jihadismo più

    – Beda Romano

    Dopo la strage di Bruxelles vacilla il governo belga

    BRUXELLES - Gli attentati che a Bruxelles martedì hanno fatto 31 morti stanno mettendo a dura prova il futuro del governo belga. I ministri degli Interni e della Giustizia, Jan Jambon e Koen Geens, hanno presentato le dimissioni, rifiutate per ora dal premier Charles Michel. Il gesto dei due uomini

    – Beda Romano

    I?fratelli Bakraoui, jihadisti-rapinatori condannati nel 2010 e poi rilasciati

    I fratelli Khalid e Ibrahim al Bakraoui avevano 27 e 30 anni. Khalid aveva affittato un appartamento nel quartiere Forest per coprire la latitanza di Salah Abdeslam, principale ricercato per le stragi di Parigi del 13 novembre. L'uomo del commando che lasciò la sua cintura esplosiva in un cestino

    – Roberta Miraglia

    A Parigi sventato un nuovo attacco

    Un terrorista ucciso e identificato, due uomini ancora in fuga, due persone fermate. E a poche centinaia di chilometri da Bruxelles lo spettro di un altro attentato, ancora una volta a Parigi. La perquisizione di un appartamento sospetto, avvenuta martedì a Forest, nella cintura metropolitana della

    – Roberto Bongiorni

    Bruxelles: ancora in fuga i due terroristi, bandiera Isis nel covo

    Sono ancora in fuga i due terroristi sfuggiti alla cattura martedì in un appartamento perquisito a Bruxelles. La procura belga, in conferenza stampa, ha aggiunto che sono «attivamente ricercati» mentre altre due persone sono state fermate. Una bandiera dell'Isis è stata ritrovata dentro